background img

CANDIDATI: ANTONIO MENEGHETTI

Antonio Meneghetti

Candidato per Veneto Sì nel collegio 6 – Monselice-Conselve, 12 – Este-Montagnana e 14 – Alto Polesine

308Salve mi presento, mi chiamo Meneghetti Antonio ho 55 anni, sono vissuto in Belgio fino al 1976, orgoglioso di essere figlio di minatore di origini Venete.

Una volta trasferito con i miei famigliari in Veneto ho lavorato come operaio in varie aziende nel Trevigiano fino al servizio militare di leva, e successivamente arruolato nell’Arma dei Carabinieri per ben 24 anni qui nel Veneto fino al

collocamento in pensione nel 2004.

Ho due figli di cui un precario sin dal 2004, e il più giovane studente.

La mia decisione alla candidatura e nata da questa disastrosa situazione politica socio economica, che vede la popolazione Veneta duramente provata tra alti tassi di disoccupazione e un crescere indiscriminato e insostenibile di tasse da

parte di un Stato Italiano incoscente e nocivo.

Programma per la Republica Veneta

– Scelta e creazione di una commissione interna vegliante, che vigilerà   sull’andamento e degli stessi organi del parlamento:

  . rispetto della costituzione della Republica Veneta Sovrana;

. sara di competenza della commissione interna di vigilanza che provvederà al controllo anti-corruzione del parlamento stesso, nel momento in cui vi sono atti da singoli personaggi sarà tramite l’approvazione delle Delegazione dei dieci, che a suo tempo comunicherà l’accaduto di tali violazioni al Presidente del Governo che avrà il potere di condannare ed eventualmente bandire dal Parlamento i trasgressori.

– Combattere il problema disoccupazione con leggi sul lavoro efficienti e riduzione al  minimo sulle tasse aziendali per stimolare le aziende ad assumere.

– Riduzioni degli anni di lavoro per le pensioni per creare sempre un equilibrato e giusto circolo  lavorativo lasciando spazio ai giovani che hanno bisogno di lavorare.

– Per combattere ulteriormente la disoccupazione  fare ripartire l’export e fare decollare il PIL (prodotto interno lordo) una cosa che potrebbe aiutare la nostra economia si potrebbe creare un azienda automobilistica nostrana RVA (Repubblica Veneta Automobili) competitiva con gli altri stati con l’assunzione di menti brillanti Veneti come (designer,ingegneri) e di conseguenza con la creazione di migliaia di posti di lavoro per i disoccupati.

– Eliminazione del pagamento ticket negli ospedali.

– Creare posti di lavoro per le menti brillanti sul campo medico creando un Centro di Ricerca e sviluppo Per la Salute l’Alimentazione e Malattie (ricerca per sconfiggere il cancro,il diabete il parkinson e la SLA o altre malattie degenerative).

– Eliminazione del Bollo auto.

– Eliminazione tassa sui rifiuti e sulla casa.

– Eliminazione delle tasse sulla caccia.

– Tutelare il segreto bancario dei cittadini al contrario di chi e indagato o e stato condannato  per corruzione e associazione a delinquere di stampo mafioso.

– Ergastolo per il reato di terrorismo e associazione mafiosa.

– Tutela sulla legge dell’autodifesa per i cittadini.

– Incremento delle forze dell’ordine per la sicurezza dei cittadini.

– Introdurre come reato la clandestinità con espulsione per chi non è in regola.

– Reintroduzione del Servizio militare di leva con un minimo di 12 mesi per responsabilizzare i giovani e farli diventare uomini e anche per la difesa del territorio dello Stato Veneto (in caso di grave pericolo di attacco).

– Creare un ente nazionale di bonifica che si impegni e controlli i lavori di bonifica di canali fiumi e luoghi a rischio per evitare rischio tra la popolazione di alluvioni e dissesti idrogeologici i quali molto spesso non vengono presi in considerazione e con troppa superficialità.