background img
club-4

AL VIA IL CLUB PLEBISCITO.EU E LA CONFEDERAZIONE DEGLI IMPRENDITORI VENETI NEL MONDO, PER CREARE L’INDIPENDENZA ECONOMICA DEL VENETO

giugno 19, 2015

Presentata anche la nuova sede internazionale di Plebiscito.eu. Gianluca Busato: “l’indipendenza de facto passerà prima per la libertà economica del Veneto”.

club[Mogliano Veneto, 19 giugno 2015 ] – Ieri sera in Villa Braida a Mogliano Veneto, dopo l’annuncio in anteprima dello sviluppo della piattaforma di Cittadinanza Digitale, che rappresenta la nuova sfida civica verso l’indipendenza del Veneto, è nato il Club Plebiscito.eu, ambito riservato a creare una rete di relazioni per la creazione di progetti economici e il coinvolgimento in opportunità imprenditoriali e di lavoro di portata internazionale.
Sempre nella giornata di ieri è stata inoltre lanciata anche la Confederazione degli Imprenditori Veneti nel Mondo, che in sinergia con il Club Plebiscito.eu creerà un network strategico-economico di respiro globale.
La serata di ieri segna un altro tassello fondamentale verso la piena indipendenza del Veneto da parte di chi ha il merito esclusivo per aver saputo portare la questione veneta nel mondo.

club-4L’evento ha avuto inizio alle ore 19, con un aperitivo allestito all’aperto nel parco della Villa e nel Salone Venezia. La presentazione della piattaforma di Cittadinanza Digitale, l’inaugurazione del Club Plebiscito.eu e l’annuncio della nascita della Confederazione degli Imprenditori Veneti nel Mondo si sono invece tenute nella prestigiosa Sala San Marco, alle 20.30.

Nel corso della presentazione, è stata inoltre mostrata in anteprima la nuova sede internazionale di Plebiscito.eu, in un luogo non ancora svelato, con 750 metri quadri di uffici e una sala conferenze con capienza di 100 posti che sarà presto al centro di nuove iniziative del movimento indipendentista, in primis la formazione dei quadri dirigenti.

club-2A seguire quindi la cena nella Sala Doge e quindi il Buffet servito nel parco e nel Salone Venezia. con intrattenimento musicale di commiato, mentre le prime riunioni riservate del Club Plebiscito.eu già avevano inizio presso la Sala Mulini.

Gianluca Busato ha dichiarato: “nel momento in cui tutto in Italia sembra crollare, nel Veneto parte un’iniziativa destinata ad avere un’eco e dei risultati straordinari. È un salto di qualità, un passaggio evolutivo che fin dalla nascita ci contraddistingue come movimento che antepone la concretezza alle parole fumose. L’indipendenza de facto passerà prima per la libertà economica del Veneto, che potrà realizzarsi, sganciando il nostro sistema economico ed imprenditoriale dall’asservimento allo stato italiano. Fortunatamente con i moderni strumenti della globalizzazione, ciò è divenuto possibile. Il club Plebiscito.eu e la Confederazione degli Imprenditori Veneti nel mondo avranno un ruolo cruciale per il raggiungimento di tale obiettivo”.

Ufficio stampa
Plebiscito.eu


Categories
  • Per arrivare a Villa Braida abbiamo sbagliato strada perché abbiamo imboccato la via Braida indicata duecento metri prima dell’ingresso della Villa…così abbiamo visitato le terre che un tempo erano sicuramente la tenuta della villa, ora recuperata al suo originario prestigio per un uso adatto alle tendenze dell’oggi: sosta adeguata a chi viene dal mondo intiero per il tour delle ville venete, o ritrovo per meeting, o feste…
    Già. un tempo, quando la terra era fonte di ricchezza, sono nate queste cose… oggi compri un cavallo con tutti i sacri bolli e lo porti a pascolare l’erba del declivio così non la devi sfalciare per poi buttarla, e ti arrivano nel giro di 48 ore 4 veterinari di 4 strutture diverse, tutte a controllare… che cosa? niente, le stesse carte, ma così hanno giustificato l’esistenza del loro carrozzone burocratico… ecco quello che non va e dobbiamo assolutamente smontare da subito nella nostra Repubblica Veneta!
    Primo obiettivo: eliminare gli sprechi!..di tempi e di denaro, e la vita sarà meno complicata.
    L’impegno che abbiamo sentito profuso nelle iniziative illustrate dal Presidente Busato e dagli altri oratori ci fanno sperare che l’obiettivo è vicino.

    caterina 20 giugno 2015 10:19
  • Per favore fate l’unione degli indipendentisti dietro un programma scritto subito, chiamatevi “INDIPENDENTISTI UNITI” o quello che volete ma fatelo.

    PINCO 21 giugno 2015 10:33
  • Una anagrafe o registrazione dei “Veneti nel mondo” male si concilierebbe in presenza di una richiesta di cittadinanza ottenibile per via digitale. Quando contemporaneamente emergesse una simile richiesta definita : 1° censimento internazionale del Popolo Veneto. Siate piu’ modesti e vedete di mettervi d’accordo, poiché,e ve lo garantisco,all’estero queste cose, molto partitocratiche, non le sopportano ! W San Marco

    giorgio da casteo 21 giugno 2015 17:35
  • in una settimana due notizie nel mondo industriale veneto che fanno riflettere… Biasion costretto a portare in Carinzia la sua azienda leader mondiale nella lavorazione del ferro… di stamane la notizia che Maschio imprenditore leader delle macchine agricole che si suicida.. è sconfortante che i nostri imprenditori si trovino a fronteggiare un gigante schiacciasassi beffardo e crudele rappresentato dallo stato italiano…ognuno alla fine è solo!
    Presi dal vortice dei problemi e del lavoro, abituati ad agire in solitudine, non gli è arrivata la notizia che nel nostro Veneto può presto cambiare?… a tutti della loro Confederazione glielo facciano sapere gli amici del club degli imprenditori che con Plebiscito.eu presto si può aprire un’altra realtà dove lavorare e progredire, come è nel loro istinto e nel loro ideale… sono il futuro di un Veneto libero e prospero, ne siano consapevoli! sono la nostra speranza del futuro che stiamo costruendo per la nostra società dove loro svolgono un ruolo fondamentale e possono essere la punta avanzata oggi per la realizzazione della nostra indipendenza, a cui tutti aspiriamo… ma non possiamo farlo senza di loro!
    Se ne rendano conto e si pongano anche questo obiettivo… è la salvezza per loro e per noi tutti!
    La libertà della nostra Repubblica Veneta è vicina! non è più un sogno, presto sarà realtà.

    caterina 24 giugno 2015 11:35
  • Caterina,
    presto quanto ?

    Blix 24 giugno 2015 13:13
  • Blix, molto presto.
    presente quanto è stato veloce plebiscito2013,2014,2015 ?

    Caterino 24 giugno 2015 17:45
  • Caterino, di grazia, cosa hai fatto tu per dare una mano ad accelerare il processo? è questo che ciascuno di noi, sempre che sia del Veneto, deve chiedersi… l’indipendenza l’abbiamo dichiarata ma dobbiamo renderla operativa e…non cade dal cielo come la manna!
    Hai forse la bacchetta magica? usala per favore…sennò renditi utile come tanti che stanno mettendoci il massimo impegno, per sé e per tutti…

    caterina 24 giugno 2015 19:49
  • Anche questa volta la strategia del DIVIDE ET IMPERA (efficace ai tempi dell’impero romano da più di 2000 anni come al giorno d’oggi) si è rivelata vincente:
    Tutti i voti espressi a favore della causa sono stati ordinatamente divisi un po’ quà un po’ là…
    OBIETTIVO RAGGIUNTO
    Strategia vincente non si cambia!
    Purtroppo ci vorrà almeno un’altra generazione per cambiare queste mentalità provinciali volute dal regime.

    DIVIDE ET IMPERA 25 giugno 2015 16:24
  • Sulla débâcle delle liste indipendentiste, presenti alle elezioni 2015 in Veneto (italy), Plebiscito.eu non c’entra! Certamente è molto dispiaciuto ma, considerando la crisi che attanaglia la Regione che richiede risposte immediate, c’era da aspettarselo. Che ci mortifica è invece il pensiero indipendentista debole. Che non capisce che lo scontro, che dura da decenni, è impari e che a tutti è richiesto coerenza e fedelta’, perché la Causa è Sacra. In India, oggi, saremo definiti la casta europea dei “paria”. WSM

    giorgio da casteo 29 giugno 2015 12:53

Love me with a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *