background img
GIANE-23

DELEGAZIONE DEI DIECI ALL’UNANIMITÀ: FIDUCIA E PIENO MANDATO AL PRESIDENTE GIANLUCA BUSATO

settembre 13, 2014

GIANE-23Ieri sera a Treviso si è tenuta una intensa riunione della Delegazione dei Dieci della Repubblica Veneta che ha approvato diversi atti, tutti con voto unanime dei presenti.

Considerata l’esigenza di avere una Delegazione attiva e non di carattere onorifico, la Delegazione ha innanzi tutto approvato una delibera che fa decadere i delegati che collezionino tre assenze ingiustificate consecutive alle riunioni validamente convocate, che saranno sostituiti dai primi nella lista dei non eletti.

È seguito quindi un rafforzamento e rinnovo del Collegio di Tesoreria, al fine di dare maggiore velocità e incisività all’azione in particolare di consegna e di registrazione dei Bond Veneti. Il Collegio di Tesoreria rinnovato ora è composto da Selena Veronese (Tesoriere), Gianfranco Favaro, Stefano Venturato, Stefano Vescovi (Consiglieri).

Per quanto riguarda inoltre la gestione economica delle attività della Repubblica Veneta, la Delegazione dei Dieci, ravvisata l’impossibilità tecnica di aprire un proprio conto corrente presso il sistema bancario locale e allo stato dell’arte neanche presso altri sistemi bancari accessibili, ha rinnovato la delega ad operare a Plebiscito.eu affinché tutte le donazioni, le erogazioni liberali, ogni movimento e/o transazione a mezzo bonifico bancario e/o carta di credito e/o ogni altra forma valida di pagamento debbano avvenire tramite i conti di Plebiscito.eu. La Delegazione dei Dieci ha riconosciuto la trasparenza con cui ha agito finora in tal senso Plebiscito.eu, chiedendo di di continuare ad operare come ha sempre fatto, fornendo ogni documentazione contabile.

L’atto politico più importante della serata è stato senz’altro l’approvazione della risoluzione “l’Indipendenza della Repubblica Veneta nella Modernità”, che ha espresso la propria piena fiducia al Presidente Gianluca Busato, confermandogli ogni e più ampio mandato ad operare anche per il futuro. La Delegazione dei Dieci ha inoltre stigmatizzato la campagna di disinformazione messa in atto artificiosamente per minare la struttura istituzionale della Repubblica Veneta, respingendo ogni indebita ingerenza esterna e rinnovando l’appello a tutti i cittadini e volontari per attivarsi al fine dell’attuazione del piano strategico per l’indipendenza avviato da agosto.

Riportiamo di seguito la risoluzione approvata in forma integrale.

L’indipendenza della Repubblica Veneta nella Modernità

La Delegazione dei Dieci, considerata la situazione generale e la necessità di operare con assoluta incisività nel quadro geopolitico giudicato estremamente favorevole, ribadisce la propria totale fiducia nel Presidente Gianluca Busato, approva il piano strategico e sistemico concepito e in attuazione dal mese di agosto 2014, approva tutte le decisioni adottate dal Presidente in tale periodo e gli conferma ogni e più ampio mandato ad operare anche per il futuro.

La Delegazione dei Dieci stigmatizza l’opera scientifica di disinformazione messa in atto artificiosamente per tentare di screditare e destabilizzare la struttura Istituzionale della Repubblica Veneta.

La Delegazione dei Dieci agisce quale primo organo legittimo della Repubblica Veneta in virtù dell’ampio mandato elettorale ricevuto dal Popolo Veneto e biasima ogni tentativo, pur dettato da buoni propositi, di ingerenza indebita nell’esercizio delle proprie funzioni.

La Delegazione dei Dieci è consapevole che l’ottenimento della piena indipendenza della Repubblica Veneta va perseguito in modo legittimo, pacifico e democratico con l’utilizzo sapiente degli strumenti organizzativi ed economico-finanziari della modernità.

Ogni altro tentativo romantico, ma anti-moderno, deve essere considerato quale distrazione dall’obiettivo e spreco di risorse umane, economiche e temporali che pregiudica l’obiettivo finale.

A tale scopo la Delegazione dei Dieci chiede a tutti i cittadini veneti e in particolare ai volontari della Repubblica Veneta di partecipare attivamente all’attuazione del piano strategico individuato per l’ottenimento della piena indipendenza, assumendosi ognuno le proprie responsabilit.

Nessuno ci regalerà la nostra libertà.

Nessuno potrà sottrarcela dopo che l’avremo saputa conquistare. 

Ufficio Comunicazione
Repubblica Veneta


Categories
  • ma se eravate in 6 su 10 non è ……UNANIMITA’ cristo!!!

    andrea sinigaglia 13 settembre 2014 12:03
  • Ma verrà messo on-line su questo sito un resoconto sulla serata sopprattutto nei seguenti 3 punti che erano in programma?:
    situazione contabile;
    stato dell’arte attuazione progetto strategico;
    situazione certificazione dei voti del Plebiscito Digitale.

    attendo risposta Grazie
    WSM

    alessio 13 settembre 2014 12:09
  • L’unanimità si intende sempre per i presenti alla seduta sempre che sia raggiunto il numero legale…. Elementare Watson!!!!!

    Alberto Peruch 13 settembre 2014 12:10
  • Complimenti Gianluca, avanti tutta!! Anche la bassa veronese ti segue con interesse

    Matteo Bozzolin 13 settembre 2014 12:38
  • @andrea dipende da chi lo scrive …

    oscar 13 settembre 2014 14:05
  • Chi fosse assente ha sempre torto !!
    Chi sei ANDREA SINIGALIA che ci tieni tanto a far sapere qualcosa??
    Anche fossero stati in 6, ma questo io non lo sò,la votazione è maggioritaria e quindi ?!? COSA VUOI anche alla camera e al senato dell’italietta ogni tanto mancano decine di deputati….alle votaioni…ma nessuno se ne duole a cominciare da gente come tè che non mi pare tu faccia proclami a destra e a manca per denunciare le assenze massicce in certe giornate degli onorevoli ladri che ci sono a Roma.
    CHIUSO IL DISCORSO————–
    Sono soddisfatto di quanto riportato e ciò mi basta.
    Non ho commenti da fare se non quello che…n’demo avanti a tappe forsade !!!
    WSM

    giancarlo 13 settembre 2014 14:23
  • sono soddisfatta anch’io ed ho piena fiducia! sento che la guida è salda e ha chiaro il percorso che ci porta alla meta…ci sono pifferai in giro che si divertono coi loro zufoli, si stancheranno, si pentiranno…
    noi andiamo avanti sicuri di essere in dirittura d’arrivo! nessuno ci regala niente…la costanza ci premierà!

    caterina 13 settembre 2014 15:13
  • caro sig. Andrea Sinigaglia, per sua informazione, dei 4 assenti uno era in ospedale, due all’estero per motivi di lavoro; questi tre non hanno fatto comunque pervenire direttamente od indirettamente alcuna forma di dissendo al Presidente; l’ultimo ha deciso di non presentarsi, rinunciando ad ogni dibattito, forse anche perché è troppo impegnato a scrivere su FB in questi giorni; la democrazia è fatta di partecipazione e di confronto aperto e leale, le imboscate appartengono ad altri ambiti; il suo commento mi pare in evidente malafede; la realtà è che Plebiscito è rafforzato dagli ultimi eventi e la linea del Presidente viene accettata e confermata; se poi qualcuno continua a voler dar credito a pochi corvi seminatori di zizzania è libero di farlo e non intralcerà certamente il cammino di Plebiscito verso la libertà

    zisp 13 settembre 2014 16:23
  • pero’…
    dal programma era anche incluso la situazione della certificazione dei voti del referendum digitale….potremmo avere qualche informazione ?
    grazie.

    WSM

    Blix 13 settembre 2014 20:28
  • C’è’ poco da dire.bisogna rispondere sulla certificazione e subito.altrimenti diventa difficile credere a tutto il resto.si può avere? Si o no? Basta dirlo e poi avanti!

    Marco 13 settembre 2014 20:57
  • Marco, arriverà non dubitare…nel frattempo c’è un sacco di cose da fare che impegna molte persone e forse non te ne rendi conto perchè non sei andato a qualcuna delle riunioni che si stanno tenendo in giro…

    caterina 13 settembre 2014 22:42
  • la certificazione è come il timbro del notaio quando si acquista una casa, rappresenta il suggello finale, io non mi preouccuperei in modo spasmodico; i tempi sono dettati da chi sta facendo la certificazione, dalla complessità del processo, dagli impegni contemporanei dei certificatori, che prestano la loro opera in modo gatuito e volontario come ribadito dal loro presidente. Cerchiamo tutti di abbellire la costruzione della casa prima che arrivi il timbro del notaio, lavorando attivamente per tutte le iniziative che preparino il terreno all’indipendenza fattiva; non facciamo inutili polemiche e non diamo credito a chi fa speculazioni in malafede

    zisp 14 settembre 2014 0:41
  • quali passi state compiendo verso la certificazione?
    A che punto siete e quali sono i tempi?
    Personalmente sono convinto della veridicità dell’esito del plebiscito però bisogna convincere tutti compresi i nemici.

    Gianni 14 settembre 2014 11:22
  • Gianni, forse abbiamo messo in mano a loro un alibi che sfruttano a piacere…a loro fa comodo per loro interessi che non possono confessare ma che sono evidenti, altrimenti loro stessi con la loro dichiarata adesione sarebbero stati la reale certificazione…stava poi al nemico dimostrare il contrario!
    Noi siamo certi di quello che è il risultato e in base a quello procediamo e dobbiamo procedere, e farlo senza incertezze perchè tutte le ragioni e le motizazioni sono dalla nostra parte…compresa l’urgenza che viene dal disastro economico incombente cui si sta andando incontro senza rimedio che non siano chiacchiere e palliativi…

    caterina 14 settembre 2014 11:42
  • io ho sempre supportato plebicito.eu e creduto nello stato veneto, WSM ma da un po di tempo sto perdendo fiducia in un reale cambiamento… Punto primo, ok x le riunioni ok x i programmi, ma se nn conquistate i media cm le tv, e i giornali più importanti, il popolo, quasi sempre ignorante delle iniziative nn vi seguirà e perderà sempre più attenzione e fiducia! punto secondo, ok per i buoni propositi, ma servono cose concrete, ad esempio la certificazione dei voti, o l’istituzione di servizi reali e funzionanti veramente e autonomamente sul territorio e servono il prima possibile! punto terzo, dovete farvi più pubblicità nn solo online, così otterrete partecipazione, aiuti finanziari di cui da quello ke ho capito avete bisogno, e una mano verso l’indipendenza da parte della popolazione.. nn prendetemi a male, nn sono attacchi ma consigli.. io vi ho sempre supportato ma vorrei ke nn rimanesse solo un sogno, io VOGLIO VIVERE IN UN VENETO LIBERO E INDIPENDENTE, e per sempre WSM

    ALE 14 settembre 2014 12:44
  • Sono contento perché vedo che qualche veneto o non veneto si è svegliato, ma solo l’avvento di Plebiscito.eu, infatti gli italioti quando mai si sono accorti delle porcherie in giro per l’italietta o come votavano i loro beniamini onorevoli o cosa stavano macchinando e via dicendo da oltre 40 anni. L’hanno denunciato o chiedevano a gran voce urgenti notizie, riscontri ??
    Adesso si chiede un urgente riscontro alla certificazione dei voti.
    Anch’io sto attendendo ma senza il fuoco sotto al cu.. ma con semplice pazienza ed attesa. Sono sicuro del risultato.
    Esorto coloro che continuano a ricordarcelo….a smetterla perché tanto non ci farete mancare l’ossigeno, ma date solo un modesto fastidio come fanno le zanzare. Pungono ma corrono il rischio di essere schiacciate !
    Oggi, riporto tre notizie importanti:
    Sul giornale “IL FATTO QUOTIDIANO” circa la votazione della settimana prossima in SCOZIA, viene menzionato anche il VENETO e l’ALTO ADIGE…..come probabili nuovi paesi indipendenti.
    Sul giornale “L’ARENA DI VERONA” il prossimo ex governatore del Veneto ZAIA, minaccia uno sciopero…sì sciopero fiscale contro Roma…( ma non stà copiando la strategia di PLEBISCITO.EU ?!) ma è in grave ritardo nel farlo fare, mentre i Veneti già lo praticano da diversi mesi…povera Lega !
    Sono sfilati gli alpini del TRIVENETO a VERONA, oggi, e per la cronaca è sfilata una bandiera italiana con al centro sul colore banco una grande bandiera della Serenissima…..e con enfasi sono stati citati i due territori persi dell’ISTRIA e della DALMAZIA….cosa dirà Roma…..?
    Guardando la sfilata mi sembrava di vedere l’esercito Veneto futuro prossimo.
    Non per fare la guerra…ma per esercitare la nostra indipendenza ed il presidio dei confini della nostra Patria contro coloro che la vorrebbero ancora dominare, invadere e schiavizzare.
    Faccio l’augurio che tutti gli Alpini Veneti, molti lo hanno già fatto, si liberino del tricolore quanto prima, fonte di morti, povertà ed ora di nuova migrazione dei nostri giovani Veneti per trovare lavoro e non ultimo la perdita di 21 miliardi l’anno a favore di uno stato sprecone che non aiuta i Veneti nemmeno quando abbiamo le calamità naturali. Dove sono i soldi ?
    LIBERI,INDIPENDENTI E FORTI, SEMPRE !
    WSM

    giancarlo 14 settembre 2014 14:03
  • Dobbiamo fare un sacco di video da pubblicare su youtube per contrastare la propaganda di regime (accendi la TV e trovi sempre quel “bel faccine” di Renzi)!
    Mi permetto pubblicare questo video molto carino e molto carina…;):

    Gianni 14 settembre 2014 17:52
  • in merito alle questioni poste da qualche commentatore relativamente alla maggiore esposizione mediatica che dovrebbe avere Plebiscito, il vertice ne è perfettamente conscio ovviamente; penso sia del tutto inutile far presente che per avere esposizione ed uscire su diversi canali media in modo massiccio (TV, Radio, Giornali, ecc.), raggiungendo anche i molti cittadini veneti che fanno uno scarso uso dei canali internet, è necessario avere importanti risorse finanziarie per poter far fronte a tali ingenti investimenti. Senza di questo penso nessuno si possa illudere che si riesca ad avere accesso a tali media. Orbene Plebiscito sta lavorando intensamente da settimane a questioni strategiche legate anche alle risorse necessarie per fare un salto di qualità (inclusa l’esposizione mediatica). Non è un caso che su questo lavoro ed i progetti che hanno preso il via siano emerse delle interferenze guidate probabilmente dal di fuori da chi ha una paura folle di vedere Plebiscito spiccare ulteriormente il volo e rendersi irrangiugibile. Ecco perché i polveroni, le polemiche gonfiate, le menzogne, la disinformazione, le calunnie. Tentativi di bassa lega sventati dal presidente e dalla Delegazione dei Dieci prontamente e senza discussioni. Siate fiduciosi amici di Plebiscito, ne vedrete delle belle, mentre per chi propaganda odio e manda in giro notizie false si preannunciano tempi grami, con veloce ritorno all’oblio nei piccoli giardinetti dove operavano prima del 15 marzo 2014. La loro massima espressione sarà vendere gadget alle varie fiere degli osei dei paesini veneti.

    zisp 15 settembre 2014 0:07
  • A SO CURIOSO E VORIA CONOSARTE DE PERSONA ZISP

    GINO 15 settembre 2014 12:07
  • GINO, basta andare ai gazebi di Plebiscito.eu; oltre all’originale ZIPS, incontrerai tanti altri ZIPS che si stanno facendo in quattro per il progetto di Plebiscito.eu

    Michele De Vecchi 15 settembre 2014 12:40
  • Michele ha proprio ragione, il miglior sistema per conoscere Plebiscito è entrare nella squadra di volontari (di cui anch’io faccio ovviamente parte), abbiamo bisogno di gente determinata e volonterosa, che creda nella nostra mission e condivida la nostra capacità di visione, puoi aderire inviando il seguente modulo: http://www.plebiscito.eu/entra-nella-squadra/

    zisp 15 settembre 2014 14:03
  • In Sardegna è partita la rivolta contro i poligoni e le esercitazioni militari.
    L’ultima volta è scoppiato un incendio che ha distrutto ettari di macchina.
    I Sardi ne hanno le scatole piene….tanto l’esercito italiano si esercita solo per reprimere gli italioti che osano protestare.
    Il resto è solo politica militare di altri paesi che l’italia recepisce supinamente e vigliaccamente dà contributo con vite italiote.
    I Marò sono l’esempio di come gli italioti sono considerati nel mondo !!!
    In Sardegna ci sono 25.000 ettari adibiti a tali esercizi.
    In tutta italia sono 40.000…..Si può dare loro torto se protestano ?!
    ———-
    Sempre sull'”L’ARENA DI VERONA” – ARTICOLO di Paolo Brera , sempre sulle votazioni in Scozia informa che oltre al VENETO ci sono in Europa anche la GALIZIA,CATALOGNA,PAESI BASCHI,BRETAGNA,CONTEA DI NIZZA,FIANDRE,LUSAZIA,TRANSNISTRA che aspirano a diventare Stati indipendenti.
    Come si vede e si evince le “FAMOSE NAZIONI” costruite ad hoc nell’interesse dei soliti poteri economici dominanti per potersi rimpinguare le tasche hanno dovuto soggiogare il maggior numero di popoli, magari pacifici, per svilupparsi e prosperare alle spalle di questi ultimi.
    Ma Qualcuno ha già sentenziato che gli ULTIMI diventeranno i PRIMI.
    Oggi si può già vedere con i propri occhi le sollevazioni di questi popoli e per citarne ancora possiamo ricordare gli ARMENI i TIBETANI, i CURDI ( che sono stati usati e tutt’ora vengono usati contro altri piccoli popoli a favore dei grandi come la TURCHIA, LA RUSSIA…oggi l’italia manda armi ai CURDI i quali faranno prima i loro interessi e poi quelli di altri…).
    I CURDI prima sono stati massacrati e divisi, tanto che il loro stato è stato smenbrato favore di altri stati confinanti ed ora vorrebbero usarli per combattere contro l’ISIS….che bella politica questa !!!!
    Come non vedere che al di là di motivazioni di vario genere…. la storia è già stata scritta da CHI ha pronunciato tale profezia !?
    Senza enfasi ma nella massima umiltà possiamo dire che Dio è con tutti questi popoli al fine di liberarli dai subdoli ed ingordi governanti odierni.
    Tutti i popoli che hanno sofferto la prepotenza e l’ipocrisia di coloro che inventandosi le nazioni…..per poterle fondare, hanno dovuto calpestare tutto ciò che oggi chiamiamo diritti dell’uomo e autodeterminazione dei popoli ,si solleveranno E SARANNO RESE LIBERE.
    Quali ipocriti ci sono all’O.N.U., Nell’U.E., e in generale presso le così dette grandi nazioni mondiali!?
    Adesso tocca alla Scozia, poi a tutti gli altri !!
    L’ISIS che si dimostra sicuramente una entità feroce non è nata per caso né solo per una questione religiosa. E’ nata come tutte le altre entità nazionali Europee ed extra europee per la bramosia dei suoi leaders. Prima come odio per coloro che in qualche modo hanno profittato a suo tempo di loro, oggi perché liberi si stanno sfogando ferocemente e senza pietà umana verso coloro che per loro sono i demoni in terra, mentre loro lo sono veramente!
    Adesso ,come giustamente dice il Papa, si è già scatenata la terza guerra mondiale che è iniziata a pezzi qua e là, ma che diventerà probabilmente una guerra totale. Sono già d’appertutto e d’appertutto faranno disastri.
    Di chi sono le responsabilità ?
    Una reazione genera un’altra reazione e così via….l’uomo non impara niente.
    Perciò è ora che le nazioni che sono nate sotto l’egida dei genocidi, nelle loro più svariate connotazioni, abbiano a riconoscere tali diritti o saranno destinate a finire/morire!!.
    WSM

    giancarlo 15 settembre 2014 15:51
  • Tanti chiedono risposte sulla situazione dei voti ma nessuno le fornisce…sarebbe carino sapere anche a che punto è la raccolta fondi e quanti non pagano più le tasse allo stato italiano…più passa il tempo più tasse resteranno non pagate ma di sicuro inizieranno ad arrivare i solleciti di pagamento ai quali un singolo cittadino non può difendersi se non pagando!un continuo aggiornamento è necessario per una questione di trasparenza e per cercare di unire le forze in modo da velocizzare il processo di indipendenza,processo che speravo rapido ma a vedere se mai sarà sarà lentissimo!Chissà se ci sarà prima una rivolta popolare di gente che non avrà più nemmeno i soldi per mangiare o la tanto sperata indipendenza, nel frattempo continuiamo a sperare augurando buon lavoro alla delegazione dei 10 e a tutti i volontari aiutandoli nel possibile e sostenendoli sempre! WSM

    Alessio 24 settembre 2014 18:23

Love me with a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *