background img
ZERO_BRANCO_16mag PBeu

ESENZIONE FISCALE: IL 16 MAGGIO A ZERO BRANCO L’ANNUNCIO DI QUANTA IVA NON SARA’ VERSATA ALLO STATO ITALIANO

maggio 4, 2014

La Repubblica Veneta accelera il percorso verso il completo esercizio della propria sovranità e indipendenza

ZERO_BRANCO_16mag PBeuIl grande successo del referendum di indipendenza del Veneto del 16-21 marzo scorsi è potuto avvenire perché alcune persone hanno perseguito un obiettivo con determinazione e capacità di ideazione e gestione di un progetto complesso.
Queste stesse persone erano state le stesse protagoniste della crescita del pensiero indipendentista moderno che ha saputo diventare la prima organizzazione civica del Veneto, dopo aver sconfitto i piccoli partitini autonomisti, le bugie dei politici italianisti e le derive folcloristiche che per anni avevano relegato l’indipendenza del Veneto a fenomeno di baraccone.
Anche gli appelli all’unità delle organizzazioni che hanno a cuore la Causa Veneta devono sempre essere valutati alla luce di chi li fa. Hanno infatti poco senso quando provengono da parte di chi ha cercato di tarpare le ali alla squadra più preparata, consapevole e coraggiosa che ha saputo portare la questione veneta alla ribalta internazionale, attraverso un percorso inedito, innovativo e che ha costituito uno straordinario esempio di democrazia e sovranità popolare.
A tal proposito, dopo la grande visibilità mediatica internazionale prima e del sistema truffaldino degli organi di informazione parassiti italiani, ora stiamo predisponendo nuovamente le basi del prossimo successo.
Da un lato, ieri si è visto finalmente la nascita di una nuova classe dirigente che in pochi mesi saprà forgiare la Repubblica Veneta dandole una fisionomia profondamente diversa dal peggiore inferno fiscale del mondo. A tal proposito, si possono ascoltare tutti gli interventi audio in forma integrale, grazie alla pubblicazione della conferenza da parte di Radio Radicale.

Dall’altro sarà proprio l’azione in corso per il controllo delle nostre risorse fiscali ed economiche a darci la leva per attuare il cambiamento drastico dall’attuale oppressione dello stato illegittimo italiano alla Repubblica Veneta che rappresenterà l’angolo di libertà più avanzato del mondo.
Il prossimo 16 maggio a Zero Branco (TV) daremo i risultati della prima fase di esenzione fiscale, annunciando quanti cittadini e imprese hanno aderito alla campagna di obiezione fiscale in corso. Proprio nel giorno della scadenza fiscale costituita dal versamento dell’iva, annunceremo al mondo l’entità del minor gettito fiscale per il regno del male. La partecipazione massiva di tutti i volontari e i simpatizzanti di Plebiscito.eu confermerà ancora una volta che siamo l’unica organizzazione in grado di riempire le piazze venete.
Invitiamo pertanto quanti più cittadini ed aziende ad aderire ulteriormente in questi giorni per dare ancora più forza alla nostra azione.
Nei prossimi giorni inoltre prenderà forma anche la possibilità di acquistare i Bond Veneti, i Titoli di Stato della Repubblica Veneta, che ci permetteranno di dare ancora maggiore concretezza alle azioni in corso.
Nel momento in cui i partiti si avvitano in una inconcludente e sterile campagna elettorale, la Repubblica Veneta sta preparando quindi le basi per l’accelerazione del proprio percorso per il completo e pieno esercizio della propria sovranità e indipendenza. Le nostre parole d’ordine in questi giorni e settimane devono essere organizzazione e copertura totale del territorio, con l’apertura di Uffici Pubblici delle Comunità della Repubblica Veneta, il loro potenziamento e la formazione del personale e con l’adesione alle attività di volontariato delle aree territoriali di Plebiscito.eu che ogni giorno di più si stanno radicando in tutti i comuni veneti.

Gianluca Busato
Plebiscito.eu


Categories
  • Spero abbiano aderito in molti !

    EDOARDO 5 maggio 2014 0:56
  • Mi fa piacere vedere che sempre meno persone seguono e commentano questa Bu(sato)ffonata a cielo aperto… per fortuna và !

    EMANUEL 5 maggio 2014 15:04
  • Pingback: Veneto Indipendente: Il 16 Maggio Sapremo Quanti Veneti Hanno Effettuato la Rivolta Fiscale - Rischio Calcolato

  • Salve
    Come faccio ad aderire a questa rivolta fiscale?

    Andrea 6 maggio 2014 8:54
  • @ANDREA:
    clicca sul link «ADERISCI SUBITO AL PIANO DI OBIEZIONE FISCALE» che trovi nella colonna a sinistra.

    Stemby 6 maggio 2014 12:35
  • Personalmente non ho pagato il canone tv, sono tre anni che non pago i bolli auto, non pagherò la TASI…non pagherò più nulla.
    Lo Stato mi deve soldi e da 5 anni non me li paga.
    Devo soldi anche all’INPS per avermi versato qualcosa in più della pensione, ma non ho intenzione di pagare alcun che.
    Importo stimato della mia obiezione fiscale ca. 4.000 euro !! + quello che verrà da pagae quest’anno e le sorprese del prossimo se non verrà annullato il famoso FISCAL COMPACT (oltre 50 migliardi) all’anno x 20 anni….ma gli italiani dove pensano che andranno a prendere tutti questi soldi.
    Ancora poco tassano gli italiani…devono togliervi anche l’ossigeno per farvi ragionare???
    WSM

    giancarlo 6 maggio 2014 12:43
  • Gli terroni del nord Italia in cerca di indipendenza … per diventare a nuovo gli arabi del l’Austria . Vive il Risorgimento e l’Italia una e indivisibile

    BERGAMASCO 6 maggio 2014 19:25
  • Caro Bergamasco tientela takà al to servel l’una e indivisibile.
    Vatte a lexare l’art.10 dela tò costitusion e dopo VEDEMO COSSA TE SI BON DE SCRIVAR IN PROPOSITO OK?!!………
    ———————
    Attansion butej…me domando visto che ghemo lo scopo de far saltar i conti all’itaglia no penseo anca vojaltri che andar a firmar el referendum dela lega nord….anca se la né stà sui cojotes…podaria aiutar la causa?
    La meta la giustifica i mexi—-Il fine giustifica i mezzi…..
    Eliminar par referendum la lege FORNERO vol dir mandar in pension qualche sentenar de migliaia de novi pensionati con le conseguense del caso sull’INPS.
    Come emo dito de non andar a votar pì gnanca ale europee…e manco le altre volte che se dovaria votar ..(bisogna che semo coetìrenti o no ? ) alora andar a firmar stò referendum par eliminar la lege FORNERO me par a mi che saria un’altra ocasion come la obiesion fiscal de mandar a carte quarattotto i conti delo “stato” se fa par dir italiota.
    RISPOSTA da parte de plebiscito.eu ?!? GRASSIE !!!

    giancarlo 7 maggio 2014 18:31
  • Non una rispota da parte mia , ma una considerazione; gli tempi di attuazione di un risultato di referendum sono sempre lunghi,che mandi poi i conti a carte quarantotto ,nel caso specifico e da vedere : Qualche trattenuta , tasse ,e accise in piu et voilà, il gioco e fatto !

    Albert 7 maggio 2014 22:07

Love me with a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *