background img
Schermata 2014-04-28 alle 10.08.00

IL MONDO STUDIA LA REPUBBLICA VENETA

aprile 28, 2014

Reportage sull’indipendentismo veneto della tv tedesca DW.DE e intervista di Franco Rocchetta a Matrix

Schermata 2014-04-28 alle 10.08.00Pubblichiamo un servizio (in lingua inglese) andato in onda il 24 aprile su Deutsche Welle (dw.de), compagna tedesca di informazione internazionale, che trasmette via satellite in oltre 30 lingue. Sono stati trasmessi anche i servizi in lingua tedesca e spagnola.

Sempre il 24 aprile è andata in onda anche una lunga intervista di Franco Rocchetta, ospite negli studi di Matrix (su Canale 5).

Il mondo attende la costituzione fattiva della Repubblica Veneta.

Schermata 2014-04-28 alle 09.57.22


Categories
  • PERDONATE L’O.T.

    Ma ci tengo a riportare un mio commento, pubblicato sul quotidiano web L’Indipendenza, sulla bellissima Festa del 25 Aprile, che abbiamo trascorso in Piazza San Marco in onore del nostro Patrono.

    La Digos vorrebbe perseguitare uno degli organizzatori, Gardin, per aver invitato migliaia di Veneti, a festeggiare nell’omonima piazza il nostro San Marco.

    ___________________________________________________________________________________

    CrisV 28 Aprile 2014 at 10:54 am

    Io c’ero !!!
    Se vogliono per questa ragione arrestare anche me, sono pronto ad andare in galera, per avere festeggiato il mio Santo Patrono !
    Non ho partecipato a nessun corteo, o manifestazione, ma alle festose e civilissime fasi, di questa incredibile e straordinaria festa popolare in onore di San Marco.
    Nessuna bandiera di partito presente, solo il gonfalone veneziano e i suoi richiami.
    Testimonio personalmente, che era una festa popolare spontanea e non un corteo dimostrativo.

    Quando si accorgeranno che sbattono in galera madri e padri di famiglia, che non si sono macchiate di nessuna violenza. mentre lasciano liberi i veri trasgressori delle leggi, forse si renderanno conto che il loro lavoro è diventato di repressione dei giusti e non di contrasto alla delinquenza.
    Ricordatevi che la vita punisce grandemente, chi perseguita un giusto !!!
    Tutte le cose vi andranno male, da quel momento in poi.
    E’ la legge del destino !

    Tornando all’illegalità, mi debbono dire, come mai durante il mio percorso individuale per calli e campielli di Venezia, notavo molte decine di improvvisati banchetti ” effetto suolo “, ABUSIVI, ricolmi di mercanzia griffata malissimo, decisamente falsa. Una borsa Fendi ad esempio, si riconosce dall’alta qualità dei suoi dettagli e non presenta cuciture imprecise e accessori decorativi di pessima qualità.
    Questi extracomunitari scandendo : ” amighi guardare, tudo belo, poco preso ” facevano affari d’oro, scrupolosamente esentasse e in piena illegalità, con la certezza che nessuno sarebbe andato a disturbarli e meno ancora, a sequestrargli questa merce dozzinale e visibilmente contraffatta.
    Ci si accorge del falso solamente guardandola, se la si tocca poi……. 🙁
    Fossi stato un pubblico ufficiale, assieme a una dozzina di uomini svegli, in mezza giornata avremmo riempito un TIR di questa robaccia d’imitazione.
    Comparativamente peggiore dei Rolex tailandesi, o cinesi. Eppure, molti ” polli ” ( soprattutto ” pollastre ” ) mettevano generosamente mano al portafogli, dopo breve contrattazione con gli abusivi, magari clandestini.

    Chiaramente è più semplice mandare quella dozzina di poliziotti in borghese, a filmare con le telecamerine da intercettazioni ambientali al coperto, della gente che festeggia civilmente e pacificamente il suo patrono, anzichè bloccare chi trasgredisce platealmente ogni giorno le leggi di quello Stato, che le forze dell’ordine dicono di voler tutelare !

    Tornando alla nostra Festa, per me è stata stupenda, specie per il clima di pacificazione e gaudio, che si respirava nella piazza. Migliaia di persone ( per me circa 4.000-5.000 ) con corollario di gonfaloni svettanti, uno spettacolo straordinario, nonostante qualcuno nella ” stanza dei bottoni “, avesse dato ordine di oscurare per l’occasione, tutte le telecamere dall’alto, onde evitare si riversassero in piazza, anche molte altre centinaia di persone, che si chiedevano se questa festa si sarebbe tenuta o meno, considerato il martellante TAM-TAM avverso, di molti organi di stampa allineati al potere centralista.

    Tra Veneti presenti, non si notavano più quei volti contratti, quegli sguardi di sbieco, che contraddistinguevano i diversi gruppi indipendentisti Veneti, fino ad alcuni mesi orsono.
    Ci si fermava volentieri a confrontarsi serenamente gli uni con gli altri, sinonimo di valide maturazione e riflessione dei singoli e dei gruppi.
    Farci la guerra tra noi, allontana sensibilmente le nostre possibilità di conseguimento della libertà.
    Chi ci filma ad esempio, con telecamerine inadeguate all’utilizzo all’aperto, cercando malvagità anche dove essa non esiste, gongola delle nostre divisioni.

    L’ingiusta detenzione dei nostri ” fradej ” e il successo plebiscitario travolgente, hanno vistosamente cementificato la nostra unità indipendentista e creato una dolce aura di concretezza nel risultato finale.
    Ho notato con grande dispiacere, un Rocchetta vistosamente provato, dalla carcerazione in isolamento.
    Complice la numerosa folla presente, non sono invece riuscito a vedere Lucio Chiavegato e Maria Marini, mi sarebbe piaciuto salutare anche loro due, ascoltare dalla loro voce, la loro esperienza tremenda della privazione della libertà, solamente per una ragione riconducibile alle ideologie personali.

    Sono felice di aver digiunato, su appello di ” Fraja Veneta – Life “, per solidarietà con queste persone.
    Il digiuno odierno ( lunedì 28 aprile ) lo dedico all’irriducibilità degli innocenti, promossa da Luigi Faccia.
    Spero di non dover combattere anche stasera, con il classico, improvviso, ” crampo famelico corrosivo “, che sopraggiunge verso le ore 18.00.
    Ho perso già 2 chili, con questi digiuni alternati, ma sono felice di contribuire in questo modo civilmente democratico, al sostegno di chi soffre senza colpe, in carcere.

    Complimenti agli organizzatori, giornata meravigliosa.
    Se Gardin verrà perseguitato, sono dispostissimo a digiunare e protestare civilmente, anche per la sua libertà d’idea e d’espressione !

    Ricordiamoci di pretendere il rispetto dei sacrosanti diritti di ogni persona, affinchè anche i nostri, un domani, non vengano spregevolmente calpestati.

    CrisV 🙂

    CrisV 28 aprile 2014 11:28
  • Purtroppo io non ho potuto esserci (ma solo perché dovevo cullare il mio secondogenito di 5 giorni!).
    Di certo, però, se si processano le idee come avvenuto di recente dovrei autodenunciarmi dal momento che un pezzo di cuore era lì con voi!
    TI CO NU, NU CO TI!

    Thomas 28 aprile 2014 11:43
  • mi ghe jero!

    Duri 28 aprile 2014 16:47
  • Stando al titolo IL MONDO STUDIA IL VENETO, non vedo l’ora di poter dare un mio contributo al LIBRO BIANCO.
    Infatti esorto tutti a volare alto !!!
    Esorto tutti a volere uno Stato Veneto che sia anche di esempio per il mondo intero. Si può governare e gestire bene un paese facendo tesoro della nostra storia, cultura,tradizioni e far partecipare veramente i cittadini alla vita pubblica per il bene comune.
    Sogno un paese senza partiti politici ma solamente di uomini di qualsiasi ceto sociale che si candidano come volontari a governare e gestire lo Stato Veneto.
    Sogno che questi uomini possano fare gruppo con un preciso programma politico in contrapposizione da altro o altri gruppi che presentano altri programmi politici. Sogno che questi volontari debbano essere selezionati per la loro compentenza,moralità e per quanto abbiano fatto in passato di positivo nel loro ambito sociale o lavorativo.
    Sogno che oltre ai 10 saggi ci sia un DOGE ed un maggior consiglio che possa indire referendum abrogativi e propositivi ( come in Svizzera ) nel caso il Governo Veneto vari leggi che al popolo non vadano bene e via dicendo….rendo l’idea di quale stato potremmo fare parte ???
    Mi fermo qui per rispetto di coloro che hanno già fatto un duro lavoro e dico anche che questi miei sogni potrebbero essere migliorati o diversi….
    Bravo Rocchetta…ma come abbiamo visto non lo lasciano parlare….perché sanno di quAli scomode verità egli sarebbe portatore….
    WSMS

    giancarlo 28 aprile 2014 18:08

Love me with a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *