background img

“MATTEO EVANGELISTA” ALL’OPERA: NOTIFICATA IN TUTTO IL VENETO LA MESSA IN MORA AGLI UFFICI DI EQUITALIA E DELL’AGENZIE DELLE ENTRATE

dicembre 16, 2014

Azione di LIFE e Plebiscito.eu in contemporanea in 48 uffici in tutto il Veneto. Gianluca Busato: “da oggi dirigenti e lavoratori del fisco italiano non potranno più dire che ricevono ordini come facevano i criminali nazisti”

COMUNICATO STAMPA CONDIVISO LIFE-PLEBISCITO.EU

Equitalia PD 12

[Il testo della lettera di diffida consegnato in tutti gli uffici di Equitalia e Agenzia delle Entrate del Veneto]

[Padova, 16 dicembre 2014] – Oggi Plebiscito.eu e LIFE (Liberi Imprenditori Federalisti Europei) hanno notificato a mano in tutte le province e le città del Veneto, ai dirigenti di 48 uffici di Equitalia e delle Agenzie delle Entrate una diffida per “Difetto assoluto di Giurisdizione dell’Amministrazione italiana sul Territorio della Repubblica Veneta”, ammonendo i responsabili materiali dell’oppressione fiscale e socio-economica sui cittadini veneti a non rendersi corresponsabili di crimini contro l’umanità.

A Padova si è tenuta la manifestazione centrale, dove una delegazione è stata ricevuta dal direttore di Equitalia, dopo un comizio al quale hanno partecipato tra gli altri Gianluca Busato e Daniele Quaglia, nel corso del quale sono state presentate le ragioni di un atto che costituisce un fatto storico e che pone le donne e gli uomini che prestano servizio sotto gli ordini del regime italiano a rendersi responsabili in coscienza degli effetti e degli atti che compiono, senza trincerarsi dietro la classica scusa dell’avere ricevuto ordini.

Equi3La giornata di oggi rappresenta un momento di ritrovato orgoglio e sovranità dei cittadini veneti, che hanno dimostrato di non farsi intimorire da una struttura che pratica il terrorismo fiscale verso i veneti, allo scopo di derubarli del frutto del proprio sacrosanto lavoro, determinando la prima ragione della desertificazione socio-economica che sta ponendo gravi minaccie sul futuro di tutti noi.

Se il regime italiano rappresenta un autentico inferno fiscale, per fortuna per noi veneti esistono Paesi, da cui trarre ispirazione per la nostra indipendenza, in cui lo scambio tra settore pubblico e cittadini-contribuenti è ancora sostanzialmente equilibrato.

Il loro studio evidenzia quanto siano collegati fisco, assetto istituzionale, qualità della democrazia. Una fiscalità leggera si accompagna solitamente ad un assetto di tipo federale e ad un governo in senso lato di ampio respiro democratico. Un esempio particolarmente calzante è quello della Confederazione Elvetica, che tra l’altro, per consistenza demografica si avvicina molto alla realtà veneta.

Gianluca Busato ha dichiarato: “Tale azione costituisce solo la prima fase dell’operazione “Matteo Evangelista”, tesa a ristabilire un clima di umanità fiscale e socio-economica nella nostra Terra, violentata da uno stato fallito, vergognoso, ladro e criminale”.
“Abbiamo ricordato ai dirigenti e ai lavoratori di Equitalia e dell’Agenzia delle Entrate nel territorio veneto che anche i gerarchi nazisti pensavano di giustificarsi in tal modo, ma poi sono stati processati e condannati una volta che il brutale regime è caduto”.
“Analogamente oggi, gli atti e i crimini che dovessero essere compiuti, anche in applicazioni di ordini della propria struttura gerarchica di appartenenza, non esentano le donne e gli uomini che li compiono, una volta che la Repubblica Veneta sarà compiutamente indipendente, dall’esserne chiamati a risponderne sotto ogni profilo in sede penale e civile a livello sia nazionale sia internazionale anche in solido e personalmente, con particolare aggravante in caso di accertata violazione di diritti umani di base”.

Ufficio stampa
Plebiscito.eu


Categories
  • HAHAHAHA!!!! LA MEGA-MANIFESTAZIONE ERA ANDARE IN 20 PERSONE CON QUALCHE BANDIERA E UN MEGAFONO A SBRAITARE CHIACCHERE DA BAR???????????? Grazie per aver ridicolizzato il Veneto e i Veneti un pò di più.
    p.s. e non citate il “referendum” che dopo 9 mesi non c’è ancora la certificazione.

    Ludovico 16 dicembre 2014 15:17
  • Certo Ludrovico, mentre tu probabilmente te ne stavi al calduccio a non fare un c… in un ufficio regionale o statale, magari assunto grazie alla lega e pagato con i nostri soldi, 20-30 persone per ognuno dei 48 uffici del Veneto hanno notificato la messa in mora di Equitalia e Agenzia delle Entrate

    marco 16 dicembre 2014 15:23
  • Ludovico il moro con le palle di velluto nero vacci piano che gli rompi l’ano… Poi non dire che eri obbligato ad eseguire ordini

    Harlock 16 dicembre 2014 16:15
  • Io, dopo aver comprato il bond e aver fatto donazioni sto ancora aspettando la fantomatica lista e/o certificazione dei voti. Detto questo penso che nessuno come i popoli della penisola italiana sia capace di auto bruciarsi e mandare all’ aria qualsiasi cosa. La dimostrazione è che ci sono decine di gruppi indipendentisti che anche se hanno lo stesso obbiettivo fanno di tutto per non fare nulla.
    Buon lavoro.

    Andrea 16 dicembre 2014 16:49
  • Caro Andrea, tra i gruppi che non fanno nulla di sicuro non si possono annoverare né la Life né Plebiscito.eu che oggi hanno dimostrato di saper fare eccome. Tu dov’eri, mentre noi eravamo sotto la pioggia: a gustarti una cioccolata calda durante il tuo coffe-break di due ore nell’azienda municipalizzata dove “lavori” per 2.000 euro al mese pagati da noi?

    marco 16 dicembre 2014 16:54
  • @marco
    avete notificato????? HAHAHAHA gli avete consegnato qualcosa di utile per quando negli uffici finirà la carta igienica

    Ludovico 16 dicembre 2014 16:58
  • @Ludrovico: sì, una tua foto 😀

    marco 16 dicembre 2014 17:07
  • Ludovico, spero per te tu sia un dipendente di qualche ente parassitario o forse magari proprio dell’Agenzia delle Entrate o di Equitalia. In questo caso la rabbia che schiumi si capirebbe forse, anche se questo tuo atteggiamento non è comunque giustificabile. Se così non fosse con questo tuo modo di fare dimostreresti solo la tua pochezza e la tua invidia infantile nei confronti di chi ancora una volta ha dimostrato una marcia in più degli altri ed una capacità di azione impareggiabile. Tu continua pure a schiumare, poi sai benissimo che i cittadini veneti certamente non daranno mai a loro fiducia a qualche rancoroso invidioso inerte come quello che dimostri di essere con le tue parole. Noi continuiamo a fare ed a creare consapevolezza concreta ai veneti che desiderosi di liberarsi. E mi raccomando, procurati una buona medicina per il fegato, che con tutta la carne al fuoco che abbiamo ne avrei molto presto bisogno. Hasta la vista baby

    zisp 16 dicembre 2014 17:17
  • bene, sono davvero contento, sono curioso di vedere se i media ne parleranno… anche se so già la risposta… sono anche curioso di vedere le altre parti di questo progetto “matteo evangelista” e attendo ancora la certificazione

    giacomo 16 dicembre 2014 17:20
  • ci giurerei…i media non ne parleranno! il megafono ha diffuso cosa si stava facendo e noi eravamo lì come testimoni… l’importante è che i destinatari leggano ora quanto gli è stato consegnato con tanto di firma per ricevuta e meditino… si renderanno conto che noi stiamo andando per la nostra strada comunque, e non dovranno che prenderne atto… il problema è loro non nostro!
    Noi abbiamo deciso a marzo quale sarà il nostro futuro, non ce lo siamo dimenticato e un passo alla volta ma decisi lo stiamo realizzando.

    caterina 16 dicembre 2014 17:47
  • Complimenti ragazzi sono sempre più orgoglioso di vedere come state crescendo e con che professionalità affrontate i vari temi. Siamo con voi, continuate così e cominciate a parlare di referendum con forza di legge.
    Buon lavoro

    Marco Polo 16 dicembre 2014 18:10
  • Sicuramente il silenzio di stato ci sarà però oggi i capi dell’Ag. Entrate hanno saputo che siamo presenti ovvunque nel territorio Veneto in certi posti eravamo in 30 in altri solo in 2 ma i capi ora sanno e sicuramente faranno rapporto a roma che saprà che non molliamo. Inoltre è stata una grande iniezione di fiducia per tutto il gruppo e la prossima volta saremo molti di più alla faccia di tutti i ludovico. per la certificazione io credo che a noi non serva sappiamo lo stesso cosa vogliamo non c’è bisogno de un timbro, e se arriva meglio per gli increduli.

    MAURIZIO 16 dicembre 2014 18:59
  • la vedo lunga, troppo lunga, fanno a tempo ad affamarci tutti e metterci con il culo per terra, le rivoluzioni di velluto si fanno solo tutti uniti ed invece quanti continuano a dar voti ai rossi & C? non so
    WSM

    simone 16 dicembre 2014 19:37
  • Devo ringraziarVi per quanto state facendo.
    Gianluca…..stai dimostrando di avere un coraggio da vero LEONE!!!!
    Saluto anche tutte le persone che gli sono state vicino e non posso fare altro che esprimere la mia più grande ammirazione!
    Ho cominciato a sostenere Plebiscito.eu finanziariamente, per quanto possibile, fin dalla proclamazione d”Indipendenza e continuerò a farlo finché potrò.
    Sono con tutti Voi!!!!
    Evviva San Marco !!!!

    Sandro 16 dicembre 2014 20:49
  • WSM. Con una guerra alle porte bisogna cominciare a percorrere altre vie. Le regionali non hanno senso, suppongono un tempo lontano e imprevedibile. Speriamo tutti che l’entità geopolitica italiana sia morta per decesso naturale prima di primavera.
    Purtroppo ciò non è scontato, poiché gli artifizi finanziari di Draghi tengono in vita il cadavere e questa operazione potrebbe durare oltre la primavera 2015. L’assistenza palliativa del cadavere geopolitico italiano ha una ragione ovvia: deprivare i possibili eredi.
    Ma noi veneti abbiamo in comune un interesse con gli avvoltoi.
    Noi non siamo eredi, noi siamo un popolo servo la cui Nazione e la Patria è occupata militarmente da quasi 150 anni.
    Nulla può venire a Noi di malvagio dalla fine di questo dominio. Il popolo veneto non ha più nulla da perdere, se non la sua stessa dignità. La Patria è occupata, un altro popolo di mafiosi e corrotti, di sciacalli e delinquenti pretende con la forza delle armi di stranieri di schiacciarci.
    La Patria, dobbiamo crederci, vale di più di ciascuno di noi.
    I bastardi italiani non potranno ucciderci tutti. Noi ci saremo ancora, tera 50 e 100 e 1000 anni!!! WSM!

    Andreher 17 dicembre 2014 4:42

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: