background img
1958283_751528728205816_2125353860_n

MOLTO ALTA L’AFFLUENZA AL VOTO NEL PRIMO GIORNO DI REFERENDUM DI INDIPENDENZA DEL VENETO

marzo 16, 2014

Alle 18.30 hanno votato più di 430.000 veneti, oltre l’11,50% del totale. Venerdì 21 a Treviso sarà firmata dai presenti la dichiarazione di sovranità veneta

1958283_751528728205816_2125353860_nLa prima giornata di votazione del referendum di indipendenza del Veneto conferma anche nel pomeriggio la grande affluenza al voto dei cittadini veneti che hanno partecipato in grande numero al voto. Alle 18.30 hanno votato poco più di 430.000 veneti, oltre l’11,50% degli aventi diritto al voto.

Le province con più partecipazione sono Vicenza (oltre 121.700 voti), Treviso (più di 118300 voti), Padova (105300), seguono Venezia (sopra i 50.000 voti) e Verona (27800 voti), Belluno (3300 voti) e Rovigo (3100 voti).

Le operazioni si sono svolte con regolarità lungo tutta la giornata, con intensa affluenza nei seggi e molte chiamate gestite anche dal call center predisposto per dare informazioni agli elettori.

10007046_10201370494735197_272067332_nAlla luce dell’andamento dell’affluenza al voto, il comitato referendario Plebiscito.eu ha comunicato che, in caso di vittoria dei Sì, in occasione della proclamazione dei risultati del Referendum che avverrà a Treviso venerdì 21 marzo prossimo, in piazza dei Signori a partire dalle ore 19, saranno sicuramente effettuate le seguenti attività:

  • Insediamento dei 10 delegati per l’indipendenza del Veneto;
  • Dichiarazione di Sovranità Veneta.

La dichiarazione di Sovranità Veneta è un atto che rimarrà alla storia e costituirà la Magna Carta Veneta. Essa sarà firmata a Treviso esclusivamente dai presenti alla proclamazione dei risultati. Le prime 10 firme saranno dei 10 delegati eletti e quindi di tutti i cittadini veneti che interverranno alla manifestazione. Non sarà possibile firmare per delega in caso di assenza.

Schermata 2014-03-16 alle 18.17.23Nella giornata di oggi le operazioni di voto sono state commentate in diretta televisiva da Russia Today (www.rt.com), con interviste live a Gianluca Busato e Lodovico Pizzati, con crescente interessamento dimostrato dalla stampa internazionale di molti Paesi del mondo e il silenzio quasi totale della stampa italiana, probabilmente preoccupata del fatto che il Veneto sta decidendo in piena democrazia e sovranità il proprio futuro, decidendo se vorrà essere indipendente come Repubblica Veneta, o se vorrà continuare a far parte dello stato italiano.

Ufficio stampa
Plebiscito.eu

RISULTATI PBeu_WEB (2)


Categories
  • Pingback: Per l'Indipendenza del Veneto ( Si VOTA! Amici Veneti Avete una Occasione) - Rischio Calcolato

  • Cari amici Veneti,
    fatevi sentire! Abbiamo il diritto di essere liberi e finalmente ci viene concessa una possibilità per farci sentire. Non fatevi ingannare da coloro che non vogliono l’indipendenza veneta! Questa è la nostra opportunità, un’opportunità d’oro! Non fatevela sfuggire!!! Votate per il si!!!

    Chiara 16 marzo 2014 20:32
  • Pingback: Alle 12.00 del 16 Marzo hanno votato oltre 150.000 veneti, e i media non ne parlano - Pagina 2

  • Sono felice

    Baldo Francesco 16 marzo 2014 21:30
  • e chi pensa ai veneti residenti all’estero ?? magari anca lori i voll votar.

    colgenio 16 marzo 2014 21:37
  • Ragazzi coraggio! Fate girare la voce dell’esistenza di questo referendum di cui non si è ancora sentito parlare! Non è possibile che in città così grandi come Verona e Venezia l’affluenza sia a livelli così bassi rispetto alle altre città come Treviso e Padova! Coraggio!

    Alessio 16 marzo 2014 21:41
  • FORZAAAAAAAAAAAAAAA
    siamo chiamati ad esprimere la nostra opinione facciamo sentire la nostra voce
    noi siamo un popolo e una voce !! siamo VENETI e abbiamo il diritto di perseguire i nostri scopi di crescita e sviluppo senza che ci tarpino le ali. Siamo stanchi di tirare il carro.. noi siamo i buoi davanti al carro e adesso ci siamo rotti le scatole!

    paolo 16 marzo 2014 21:50
  • Avvisate tutti quelli che potete e fateli votare. il grosso dell’opinione pubblica non ne sa niente!!!!!!

    Vittorio 16 marzo 2014 22:10
  • Io sono di Bergamo e ho votato per ben 2 volte per la secessione! Grandi veneti! Siete stati annessi con un plebiscito fuffa e ve ne andrete con un plebisito fuffa! Vi Stimo!

    Andrea 16 marzo 2014 22:27
  • Spero che esista un modo per evitare di contare i voti di ebeti come Andrea…

    Daniele 16 marzo 2014 23:00
  • Domanda: bisogna raggiungere un certo numero di voti entro venerdì per avere l’indipendenza?

    MASSIMO 16 marzo 2014 23:09
  • Spero che vinca il si, i veneti non vogliono l’italia e l’italia non vuole i veneti. Però che prima ridiano i soldi rubati ai Borboni!!!

    Gennarino 16 marzo 2014 23:17
  • Mi dispiace dirvi, da concittadino, che cio che state facendo, seppur legittimo, non ha senso! Inoltre non avete la piu pallida idea di cosa comporterebbe uba situazione simile. In questo periodo di divisione, io mi sento italiano ancor prina che veneto!

    Marco 16 marzo 2014 23:59
  • Marco se ti senti italiano allora vai con gli africani laggiù che qua gente come te non se ne fa nulla

    veroveneto 17 marzo 2014 6:52
  • Ciao Marco,

    Io personalmente non ne faccio una questione di essere veneto o italiano, ma la valutazione è puramente razionale e morale. Il sistema è irriformabile , si può aspettare fideissticamente che succeda qualcosa oppure agire. In ogni caso è legittimo essere contrari e votare no

    Ivano 17 marzo 2014 8:50
  • Nella provincia di Padova dove si può votare

    Simone 17 marzo 2014 9:01
  • Abbiamo l’occasione di cambiare,siamo tutti bravi a lamentarci che i nostri soldi finiscono al sud,che veniamo truffati,che siamo i pochi cittadini onesti che pagano le loro tasse e noi cosa abbiamo scusate?!vi faccio l’esempio lampante del trentino,regione autonoma da una vita..bene provate anche solo a passare il confine di asfalto tra veneto e trentino,gia da li le sospensioni della vostra auto vi ringrazieranno.ABBIAMO la possibilita di cambiare,FACCIAMOLO!! O senno che la gente che si lamenta e non vota la pianti,perche le cose se le vuole.

    Alain 17 marzo 2014 9:29
  • Marco, ma come fai a condividere la stessa identità di chi percepisce una pensione di 3000 euro al giorno? di chi democraticamente impone tre governi illegittimi ed ha una corte faraonica che lo accudisce, di chiunque lavori per lo Stato percependo stipendi da nababbi e tutto a spese nostre. Se tutti questi sono italiani io non ho nulla da condividere con loro. Per questo sono veneto al 100%, nè italiano, nè italo-veneto, quale tu ti senti forse perchè fai parte del loro mondo

    daniele 17 marzo 2014 9:41
  • Viva il Veneto,viva i veneti e viva l’indipendenza da questo stato parassita che da decenni ci spolpa vivi!!!!!….e se qualche personcina ha da ridire evidentemente è un parassita uguale a loro!

    alessandra 17 marzo 2014 11:32
  • Per quanto mi riguarda prima ci leviamo dalle palle lo stato italiano con tutte le ladrerie e vessazioni che abbiamo dovuto sopportare meglio è.Il silenzio di tv e giornali non fa altro che pensare che lo stato italiano abbia paura che questa volta scappiamo davvero si scappiamo per noi per la nostra amata terra per i nostri figli e perchè da sempre VENETI noi lo siamo.Riprendiamoci casa nostra prima che ce la facciano crollare sulla testa!!

    Marco 17 marzo 2014 13:18
  • Il minimo di votanti perché il referendum sia valido qual’è? O la percentuale…

    Chiara 17 marzo 2014 13:25
  • Carissimi, premettendo che sono per l’indipendenza al 100% leggendo articoli, vedendo interviste, e commesti rimango sempre amareggiato da due cose. 1° Sembra che l’Indipendenza sia una questione di soldi, siccome siamo in crisi, siccome le altre regioni rubano, dobbiamo staccarci. Mi dispiace ma i soldi sono una conseguenza. La nostra battaglia dev’essere basata culturalmente, e ricordare a favore dell’indipendenza, che la nostra Repubblica ha più di mille anni di indipendenza, che pesano in positivo su un popolo, una Repubblica che è stata per secoli esempio per tutta Europa per la sua “macchina statale” per il suo rigore giudiziario e allo stesso tempo per la sua libertà di pensiero. Ed è proprio grazie alla nostra gloriosa storia che siamo legittimati a chiedere l’indipendenza. 2.a volte leggo insulti contro quelli che non sono a favore. Chi si sente veramente “Serenissimo” dovrebbe accettare proprio in memoria della libertà che ha sempre regnato a Venezia anche quei Veneti che l’indipendenza non la vogliono. Non si può essere Veneti solo coi soldi. Ma anche con lo spirito. Volendo riassumere banalmente.. Chi sbaglia paga ( e subito, senza se e senza ma ), ma sempre rispetto per il prossimo. Questo ci insegna la nostra storia.

    bruno 17 marzo 2014 15:10
  • So che il mio commento suona tanto da “professorino”…mi dispiace ma è una cosa a cui credo molto…
    tanto per chiudere cito ( banalmente da Wikipedia) Petrarca che in una lettera ad un’amico parla di Venezia:

    “quale Città unico albergo ai giorni nostri di libertà, di giustizia, di pace, unico rifugio dei buoni e solo porto a cui, sbattute per ogni dove dalla tirannia e dalla guerra, possono riparare a salvezza le navi degli uomini che cercano di condurre tranquilla la vita: Città ricca d’oro ma più di nominanza, potente di forze ma più di virtù, sopra saldi marmi fondata ma sopra più solide basi di civile concordia ferma ed immobile e, meglio che dal mare ond’è cinta, dalla prudente sapienza de’ figli suoi munita e fatta sicura »

    bruno 17 marzo 2014 15:12
  • Anche mio maritoche e italiano dal 2005 ha votato per l’indipendenza. Pensa che roba!!!!! Era ora che qualcuno provasse a fare qualcosa per i cittadini onesti che sono stanchi di pagare sempre e di non avere mai niente in cambio. W il Veneto e i veneti!!!!!

    Monica 17 marzo 2014 17:32
  • Poveretti, il Mondo si globalizza, si eliminano le frontire per facilitate il commercio per ridurre burocrazia e corruzione, si unificano le monete per fare leva sul potere dell’aggregazione della spesa e dei consumi…ed invece di aprire le menti cosa si fa?
    Promuove l’indipendenza?
    Da chi o da cosa? Ma secondo questi ‘illuminati’, quale popolo ha la capacità e forza di non dipendere dagli altri popoli? Sicuramente non il popolo Italiano.

    MaxSera 17 marzo 2014 21:28
  • Le prime 10 firme saranno dei 10 delegati eletti e quindi di tutti i cittadini veneti che interverranno alla manifestazione.

    http://beyonce4world.tumblr.com/post/79891052677

    WTF? 17 marzo 2014 22:30
  • Siete degli Ebeti!

    Siete degli Ebeti 18 marzo 2014 6:48
  • Ognuno la pensa come vuole, ma secondo voi, cosi accaniti per l’indipendenza, veramemte sará meglio? Un paese come il veneto che per primo ha rubato soldi allo stato potrebe autogovernarsi da solo? l’idea di indipendenza è un idea fantastica ma non per una regione come il veneto, dove chi governerebbe ruberebbe ancora di piú! svegloatevi

    Svegliatevi 18 marzo 2014 7:56
  • Quanta ignoranza ragazzi!!! Ma siamo ancora ai livelli di dire vai giù con gli africani??? Che pena mi fate! Stanno morendo aziende come in tutto il resto di Italia e voi ancora credete di morir di fame perché date i soldi al sud??? Poi però non lamentatevi se non avete più dove buttare le vostre immondizie e i vostri rifiuti tossici…perché di quelli non vi ricordate vero? Siete solo degli ignoranti! Ah mi raccomando un po’ di coerenza…le vacanze da adesso in poi solo a Jesolo!!! Ahahaha!!!!

    Irene 18 marzo 2014 10:38
  • Che tristezza mi fa leggere certi commenti!
    Ignorante sei tu cara IRENE che non capisci cosa si vuol fare con questo “sondaggio” e ci tengo a chiamarlo sondaggio perchè altro non è!
    Secondo il tuo ragionamento un tedesco un francese un americano o un qualsiasi essere umano che non sia “italiano” non ha diritto a trascorrere le vacanze in un paese estero??? Complimenti questo è un ragionamento intelligente!
    Per come la vedo io non è che ce l’ho con l’Italia in se o con i “terroni” (anche io sono un terrone) ma con il fatto che purtroppo l’Italia è diventata ingovernabile così com’è ora, quindi una soluzione potrebbe essere proprio la creazione di una repubblica staccata dal bel paese. Nessuno cara mia ha la ricetta sicura per stare meglio il punto è che le cose così come sono non vanno bene!
    Ricordati che la maggioranza di chi dice che vuole il Veneto indipendente non pensa che il sud faccia schifo, il problema, te lo ripeto, i nostri governatori non riescono a fare provvedimenti validi per tutta la penisola forse perchè ahimè ci sono troppe idee ed ideologie.
    Se per prendere una casa tuo padre doveva chiedere a te tuo fratello tuo zio e anche a suo suocero, forse non avresti un tetto su cui dormire adesso; giusto un esempio su cosa intendo dinamicità

    ANTONIO 18 marzo 2014 11:39
    • Oddio io se devo essere sincera se un posto mi fa schifo e penso che sia la rovina di questo paese non ci vado in ferie! Un po’ di coerenza! Ah e a quel punto proporrei al sud di fare un referendum per non fare entrare più gli stranieri (veneti) nelle loro terre! È come che spali merda sul tuo vicino di casa e poi vai a pranzo a casa sua! Io non ti farei manco entrare!…
      Ah la lega che ha rubato e usato i vostri soldi per le sue cene e i suoi vizi dev’essere un partito del sud effettivamente…ma si rinchiudetevi nella vostra cerchia e poi fatevi levare pure le mutande da bossi e dalla sua combriccola che si farà due belle risate con in corpo un paio di litri di raboso pagato da voi “sudditi”!!
      Ah scusa Antonio non ho capito bene il paragone della casa…

      Irene 18 marzo 2014 13:26
  • Monica se fossi un attimo più attenta capiresti che se tuo marito è qui dal 2005, loro, i veneti, lo avrebbero già spedito a casa sua…ma apriteli sti occhi però!!

    Irene 18 marzo 2014 13:30
  • A chi non è convinto dell’indipendenza ma crede alle promesse Renziane come gli 80 € mensili in più in busta paga ricordo che il Veneto sgancia 22.000.000 € allo stato centrale. Siamo circa 5.000.000 in Veneto…fate i conti di cosa ci resterebbe in tasca. Quasi 5000 € a testa all’anno bimbi compresi.

    Alessandro 18 marzo 2014 14:01
  • Pingback: un veneto indipendente....tutto da guadagnare..ma proprio tutto - Pagina 57

  • Vedi cara IRENE, se sei ottusa e vuoi capire solo ciò che vuoi allora non c’è proprio nulla da dire!
    Ho mai detto che i meridionali o la Pulgia o la Sicilia, ecc. sono la rovina d’Italia??? Ti sto chiaramente dicendo che il problema sono i governanti!!!! Noi popolo non riusciamo più a comandarli visto che fino a prova contraria NOI (inteso come italiani) siamo i datori di lavoro! Perchè devi vedere e mettere cattiveria nei pensieri delle persone!
    Non riesco proprio a vedere la logicità del tuo ragionamento.

    ANTONIO 18 marzo 2014 17:24
  • A dir la verità il mio primo commento non era riferito a te Antonio ma a chi ha etichettato i meridionali come africani!! Vai a rileggere e poi dimmi se sono ancora ottusa! Un conto è fare il ragionamento che fai tu è un conto è dire “se ti senti italiano vai giù con gli africani” ecco questa è la rovina dell’Italia! E il commento arrivava proprio da un “vero veneto” è qua che mi vien da ridere!

    Irene 18 marzo 2014 17:35
  • Irene sei patetica!
    Mia moglie (romana) e molti miei amici pugliesi, romani e napoletani hanno molto più rispetto della volontà del popolo Veneto di quanta ne hai tu.
    Certo leggendo solo “Repubblica” è difficile farsi opinioni che non siano quelle di regime… ma (almeno per questo aspetto) il web è come la pressa di Gutenberg: una rivoluzione copernicana!

    PER ASPERA AD ASTRA!

    Thomas 18 marzo 2014 17:37
  • Ok Irene, adesso ho capito cosa intendevi…
    L’importante è avere sempre rispetto per il pensiero di tutti… e soprattutto dell’espressione democratica che un popolo dà in forma pacifica

    Thomas 18 marzo 2014 17:41

Love me with a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *