background img

NON SAREBBE EUROPA SENZA EDIMBURGO, BARCELLONA E VENEZIA. GIANLUCA BUSATO PRESENTE A UN EVENTO CON MICHELE BOLDRIN, ANDREU MAS-COLELL E GUY VERHOFSTADT

maggio 15, 2014

Dopo le ironie di Martin Schulz sulla Repubblica Veneta e i processi di emancipazione delle Regioni storiche e produttive d’Europa, Gianluca Busato martedì a Padova parteciperà a un evento internazionale con il capolista veneto di Scelta Europea, il ministro catalano e il candidato fiammingo alla presidenza UE

gbuIeri a Verona il buon Martin Schulz, candidato socialista alla presidenza della Commissione Europea ha ironizzato sulla Repubblica Veneta, in quanto essa, a suo dire, sarebbe troppo piccola per competere in un mondo ove tra qualche decennio anche la sua Germania non sarebbe più competitiva per ragioni dimensionali. Sperando vivamente che alla luce di tale scenario egli non pensi di emulare un suo connazionale di qualche decennio fa proponendo nuovamente l’annessione dell’Austria o dei Sudeti per aumentare le dimensioni della Germania, spiace nel contempo constatare la pochezza di argomentazioni degli avversari del nuovo paradigma emergente in Europa che vede affermarsi proprio l’energia e la vitalità di nuove realtà statuali dai processi di indipendenza ben avviati in Scozia, Catalogna e Veneto.
Spiace perché a medio termine tali processi, per un processo di osmosi competitiva, finiranno inevitabilmente per influenzare anche le regioni storiche oggi apparentemente quiete all’interno di stati federali di maggiori dimensioni, come per esempio proprio la Baviera che probabilmente non accetterà più l’intermediazione della Germania per la gestione dei propri affari europei e internazionali.
Spiace perché dimostra l’impreparazione di una classe dirigente che si candida a guidare l’Unione Europea confermandosi centralista e dirigista, contro le logiche moderne di competitività, oltrechè di rispetto dei diritti umani e dei territori, soffocandone le potenzialità.
Spiace perché una semplice battuta dimostra la nescienza profonda delle ragioni che in particolare riguardano il percorso di fattivo esercizio di indipendenza della Repubblica Veneta, che tranquillamente entrerebbe nel novero delle Nazioni più prospere d’Europa, con vantaggio di tutti rispetto alla situazione attuale.
La disintermediazione civica che è partita nella Repubblica Veneta, con la celebrazione del referendum di indipendenza del 16-21 marzo e il successivo insediamento della Delegazione dei Dieci è un processo che inevitabilmente influenzerà l’Unione Europea, che sarà soggetta a un inevitabile allargamento interno: come si può infatti pensare a un’Europa senza Edimburgo, Barcellona e Venezia?
Per contrastare tali decisioni e partecipare al dibattito elettorale in corso, pur fiero sostenitore della scelta di non votare alle elezioni europee, ho deciso di accettare l’invito a partecipare a un evento in cui si parlerà degli Stati Uniti d’Europa e dell’Europa dei Popoli, che si terrà martedì prossimo a Padova per la presentazione di Guy Verhofstadt, il candidato fiammingo alla presidenza della Commissione Europea per ALDE (alleanza liberali democratici europei), al quale parteciperà anche Michele Boldrin, capolista nel nordest di Scelta Europea, altri indipendenti veneti e candidati della stessa lista e Andreu Mas-Colell (ministro della Cultura e Educazione del Governo della Catalogna).
L’evento si terrà martedì 20 maggio dalle ore 18.30 alle 20.30 presso il Centro Congressi “Albino Luciani” in via Forcellini 170/A.
Si tratta di un appuntamento di spessore internazionale assolutamente da non perdere e al quale noi indipendentisti dobbiamo essere presenti in grande numero per difendere le ragioni della Repubblica Veneta in Europa.

Gianluca Busato
Plebiscito.eu


Categories
  • Presente!

    Tobia 15 maggio 2014 12:01
  • questo è l’ennesimo “colpo” che plebiscito.eu riesce a mettere a segno nel cammino verso il consolidamento della Nuova Repubblica Veneta, detto in altre parole “non ce n’è per nessuno ragazzi!”, avanti così che il traguardo è sempre più vicino!

    zisp 15 maggio 2014 12:22
  • Il Krucco Kapò ironizza, ovviamente. Le persone civili contrastano le idee con altre idee e argomentazioni, quelle intellettualmente disoneste lo fanno con la violenza, l’offesa, l’imbroglio, la calunnia e il dileggio. Il Krucco Kapò ha dimostrato che lui è in malafede e il Veneto è sulla strada giusta.

    Giovanni 15 maggio 2014 12:54
  • Finalmente qualcosa a Padova!

    EDOARDO 15 maggio 2014 13:22
  • EDOARDO
    Se ti riferisci a Plebiscito, si.
    Ma anche Indipendenza Veneta ha fatto piu’ volte incontri e conferenze qui a Padova. Sto semplicemente dicendo che bisogna interessarsi in pari modo a tutte le forze indipendentiste qui nel veneto. Tutte meritano la nostra attenzione e vanno anche loro supportate. Tutte assieme del resto formano la forza di noi veneti.

    Chris 15 maggio 2014 14:36
  • Non è la prima volta a Padova nemmeno per Plebiscito.eu….

    Tiziano 15 maggio 2014 15:51
  • Non mi sembra che Montegrotto Terme sia così distante da Padova; ed a Montegrotto Terme sono stati fatte due delle convention più importanti di Plebiscito.

    Michele De Vecchi 15 maggio 2014 15:59
  • Molto interessante ci sarò.
    Voglio aggiungere per chi non conosce a fondo l’Unione Europea di andare a rivedere la puntata di ieri 14 c.m. de LA GABBIA su LA7 al punto 1.24.00 dove BARNARD con la sua solita chiarezza ma stavolta anche con cartelloni molto ben esplicitati chiarisce cosa è….o forse non è l’UNIONE EUROPEA.
    Esorto tutti gli indipendentisti e non di disertare queste votazioni europee che non servono a nulla se non a procurare ai soliti politicanti una poltrona ma quel che più conta per loro un bell’emolumento mensile.
    Prima di decidere il da farsi andate a vedere e sentire cosa dice BARNARD come sopra indicatoVi.

    UNIONE EUROPEA = COSTRUITA SULLA FALSA RIGA E MODELLO DELL’EX UNIONE SOVIETICA.
    diversi popoli, diverse lingue, culture, storie mischiate insieme per uniformare tutto e tutti e tenerli sotto il tacco del comunismo.

    PARLAMENTO EUROPEO = Ex SOVIET SUPREMO.(.legiferano tutto quattro gatti tra componenti commissione europea e comissario europeo)in pratica il Parlamento europeo NON LEGIFERA e anche volendolo non riesce mai a contestare le leggi approvate dalle varie comissioni europee. In pratica comandano i banchieri della BCE ,finanzieri e grandi investitori.

    COMMISSARIO EUROPEO = Ex POLITBURO o meglio ex Presidente del Presidium

    COMMISSIONE EUROPEA NEL SUO INSIEME = ex SOVIET SUPREMO funge da parlamento che legifera……..
    E vorrebbero anche la TURCHIA in Europa così diamo una bella spallata finale all’indstria tessile italiana già decimata dalla Cina e INDIA.
    Alla faccia del tedesco SCHULTZ la Germania con il Veneto perderebbe anche la faccia…c’è da crederci !!!

    giancarlo 15 maggio 2014 16:52
  • Si può continuare con il sistema Italiota???
    Debito 2.120 Miliardi(Impossibile da recuperare in effetti siamo al Record Storico)e doveva scendere.
    PIL trimestrale -0,1% e doveva salire del +0,2%
    Disoccupazione al 13% e per i giovani siamo al 45%(Risultato:per noi forse ma per loro Zero Pensione)
    Fallimenti Aziendali siamo arrivati al record assoluto nel primo trimestre 2014…Io credo che non abbiamo molte alternative,o diventiamo indipendenti o i nostri figli moriranno di fame…perche non avranno i soldi per pagare le tasse

    gioakin 15 maggio 2014 16:53
  • Dimenticavo:compravendita immomiliare -9%…e ancora Banchieri indagati,Arresti sull’EXPO,su Berlusconi nel 2011 è stato attuato un colpo di stato da parte dell’Europa (Germania e Francia)per farlo decadere,e l’italia (con il vecchietto Napolitano tanto non sono suoi )ha pagato interessi folli,perchè lo Spread è salito quasi a 600 punti…. perchè i Crucchi non volevano Berlusconi al governo ,e per questo dobbiamo pagere Miliardi di interessi…in questo momento non contiamo nulla nello scacchire internazionale siamo solo una pedina manovrabile a loro piacere.Ma se saremo indipendenti,il Veneto con la sua forza lavoro,il suo igegno,la sua capacità di rinnovarsi,le nuove motivazioni per investire sul territorio e nei giovani(attualmente senza prospettive)ci potrà portare in un futuro migliore…sopratutto per i nostri figli

    gioakin 15 maggio 2014 17:44
  • strano ma comisia a mancarme tute le casade che scriveva ALED dove sito finio?

    GINO 15 maggio 2014 17:58
  • Se devono tornare solo per dare i NUMERI come prima, che rimangano in ITALIA

    mauro/1 15 maggio 2014 19:22
  • Dici bene caro Gioakin,
    inoltre la disoccupazione in Italia è prevista ancora in crescita per almeno altri 2-3 anni…figurati che disastro verrà fuori.
    Vorrei poi aggiungere sull’UNIONE EUROPEA che la prova che l’euro è stato concepito a livello bancario e finanziario lo dimostra la demenzialità nel voler mettere insieme con la stessa moneta economie disomogenee che vanno dalla GERMANIA capolista economico europeo alla Grecia o Lituania con in mezzo l’Italia…costi del lavoro pazzescamente differenti, tasse idem e si potrebbe continuare. Ma come si è potuto concepire una cosa così mostruosa dal punto di vista economico?? A livello politico poi ogni paese continua a legiferare per la sua strada e recepisce o meno talvolta le leggi europee. Insomma peggio dell’UNIONE SOVIETICA di antica memoria. UN ABORTO che come tale non potrà che morire pena in caso contrario far morire di fame i popoli non in linea con la GERMANIA…..ma anche ci si arrivasse…ci si arriverà MORTI economicamente.
    Mi piace sentir parlare di STATI UNITI D’EUROPA…aggiungerei FEDERALE…..
    e ancor di più mi piace parlare di EUROPA DEI POPOLI.
    Le Nazioni ottocentesche non hanno più motivo di esistere e magari si potesse ritornare ai vecchi confini delle precedenti..si farebbe giustizia delle tante guerre maledette che sono state fatte da pazzi scatenati e che le attuali nazioni avallano tutt’oggi con la scusa che non si può tornare indietro.
    Ste’ ball….si puo’ eccome !! Visto i bei risultati raggiunti non sarebbe meglio che i popoli decidessero i loro destini? Ma allora se il potere è dei popoli…se le sentenze nei tribunali sono fatte in nome del popolo e via dicendo…vogliamo applicare questa regola negli Stati Uniti Federati d’Europa?
    Vedete come i politici ed i loro padroni banchieri predicano bene e razzolano..(rubano) male ( benissimo!!).
    Hanno tolto con la frode il potere ai popoli e se la sono fatta e detta mettendo assieme i peggiori criminali della storia tra politici, banchieri e finanzieri..mettiamoci anche le multinazionali…creando un sistema mondiale ed in particolare europeo veramente criminale e truffaldino.
    Mi vien da piangere a pesnare ai giovani che votano ancora i partiti italiani e qualcuno ci crede ancora…svegliatevi perché vi stanno rubando sotto gli occhi il vostro presente ed il vostro futuro e se non lo farete avrete un brutto risveglio e vi troverete poveri in canna per non parlare poi di quando sarete vecchi e senza pensione……….
    W SAN MARCO SEMPRE
    W IL VENETO INDIPENDENTE
    W GLI STATI UNITI FEDERATI D’EUROPA
    W TUTTI I POPOLI LIBERI ED INDIPENDENTI…pensate quale ONU potrebbe essere e non avere………..

    giancarlo 16 maggio 2014 10:47
  • A grandi e complessi problemi, soluzioni semplicistice populiste xenofobo e su fondo di falsificazione della storia.
    Non spegniamo il fuoco con la benzina. Quando la famiglia è in difficoltà è inutile sputare su sua madre.
    La Lega Nord vende sempre le stesse soluzioni… fino a quando ti rendi conto che anche loro si trovano condannati di corruzione e sottrazione di fondi pubblici. Oggi, grande sono le illusioni – il risveglio sara piu doloroso

    ragusa 16 maggio 2014 21:58
  • Pingback: un veneto indipendente....tutto da guadagnare..ma proprio tutto - Pagina 93

  • Penso che Herr Schultz stia soffrendo di una patologia tipicamente tedesca. Essa si chiama: “secondo principio cartesiano”. Nella “Discorso sul Metodo”, dissertazione intorno al 1630, cartesio dice: “Meglio continuare fino al termine la strada del proprio errore piuttosto che ripensare, lungo il percorso, le ragioni del possibile Errare”.
    Si tratta della celebre seconda regola della morale cd “provvisoria”. “Costanza e coerenza nelle proprie azioni”.
    E’ davvero curioso constatare come, nei secoli, un grande francese abbia ispirato soprattutto i peggiori tedeschi e l’unione europea per tramite espresso dei propri tecnocrati.
    Herr Schultz cerchi, come Descartes, le coltri svedesi, oppure le altre che, come il grande matematico e filosofo, alla fine trovò per raccogliere gli ossi gettati ai cani come lui.

    Andrea 17 maggio 2014 4:28
  • ma di quale veneto indipendente andate farneticando?
    AHAHAHAHAHAH
    La realtà è che questo sito dovrebbe chiamarsi sognatori.eu, anzi no meglio illusi&ingenui.eu
    In poche parole sparate tutte le cazzate he volete, fate tutte le pagliacciate che vi sentite di fare del resto da uomini liberi volendo possiamo anche scorreggiare…ed inoltre il veneto è famoso anche per il carnevale in quella specie di maleodorante rudere in laguna che è venezia.
    Ma quando passerete ai fatti veri, se ne avrete le palle, cosa di cui dubito, in un minuto farete la fine del leone sottomesso ed umiliato del monumento a Vittorio Emanuele II a Venezia ,di Ettore Ferrari.
    Fatevene una ragione ahahahah

    elvio 21 maggio 2014 11:29
  • A un commento come il tuo, caro Elvio, noi Veneti possiamo risponderti con le stesse parole usate dal vostro Renzi: ROSICONIII!!!

    f.i. 21 maggio 2014 12:03

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: