background img

PLEBISCITO.EU: A 20 ORE DAL TERMINE UN MILIONE E 480MILA VOTI NEL REFERENDUM DI INDIPENDENZA DEL VENETO.

marzo 20, 2014

giane-2Alle ore 11 di giovedì 20 marzo sono 1.480.672 – pari al 39,67% del totale – gli elettori che hanno votato nel Referendum di indipendenza del Veneto.

Le procedure batch notturne di incrocio e verifica dati hanno inoltre consentito di scomputare finora 3.214 voti risultati come abusi del sistema e di mettere in quarantena 891 voti per verifiche puntuali sugli elettori, in corso di completamento. Tali arrotondamenti costituiscono lo 0,11% del totale dei voti.

Oggi a Silea, presso il seggio pubblico predisposto nella sala civica Tamai si è tenuta una partecipata conferenza stampa, con la partecipazione di Gianluca Busato, del sindaco di Silea Silvano Piazza, di Franco Rocchetta e dell’avv. Andrea Arman e con la presenza di molti organi di informazione e testate internazionali.

A 20 ore dal termine del voto secondo gli organizzatori del Referendum comincia a delinearsi come possibile l’obiettivo della partecipazione al voto della maggioranza assoluta degli elettori veneti. Ciò implicherebbe l’automatica esecutività del referendum stesso, in quanto espressione della volontà popolare e democratica.

Domani dalle ore 19 a Treviso, in piazza dei Signori, si terrà l’evento che si preannuncia di grande richiamo, con la proclamazione dei risultati, l’insediamento dei dieci delegati all’indipendenza del Veneto e, nel caso in cui vincessero i sì, la dichiarazione di indipendenza del Veneto.

Data il previsto affluso di migliaia di persone, a chi arrivasse si consiglia di parcheggiare nei seguenti parcheggi:

  • parcheggio Miani
  • parcheggio Dal Negro
  • parcheggio presso centro Appiani
  • parcheggio presso Foro Boario – Stadio di Treviso

Si segnala infine che la stazione di Treviso, per chi arrivasse in treno, è molto vicina al centro storico.

Ufficio Stampa
Plebiscito.eu


Categories
  • Vorrei suggerire a chi controlla di avvisare chi ha votato in modo irregolare, una piccola parte saranno sicuramente sviste e così si toglie il diritto di voto alle persone. Sono finiti i tempi degli scrutini con la matitina fra le dita per annullare i voti scomodi!!!!
    Avanti e doman de sera prosecco e sopressa per tutti!

    Andrea 20 marzo 2014 16:23
  • C’è ancora tantissima gente che non ha ancora votato perchè o non è informata o non considera questo voto serio, in quanto per TV o nei giornali praticamente non se ne parla.Visto che il 21/03 è l’ultimo giorno che si vota e neanche tutta la giornata, consiglierei di pubblicizzare il più possibile l’evento.

    mauro/1 20 marzo 2014 17:26
  • ma per ottenere l’indipendenza del Veneto quanto è la percentuale minima necessaria di votanti??
    (A patto che in questa percentuale vincano i si)

    Samuele 20 marzo 2014 17:33
  • DESO TUTI A TREVISO!!!

    Thomas 20 marzo 2014 17:55
  • I BRICS non vedono l’ora di riconoscerci!
    Domani TUTTI a TREVISO!

    erik 20 marzo 2014 17:57
  • quale legge avvalerebbe l’eventuale vincita dei SI’ superando il 50+1 degli aventi diritto?

    mauro/1 20 marzo 2014 17:58
  • cit. Stefano Ortile: Allora spiego due cose perchè vedo tanta confusione, venerdì saranno eletti dieci delegati veneti e sarà stipulata la dichiarazione di indipendenza veneta, i delegati si recheranno a BRUXELLES e NON A ROMA a chiedere che venga indotto un referendum ufficiale sotto giurisdizione dell unione europea che scavalca quella italiana, perchè l’UE riconosce il diritto di autodeterminazione di un popolo e non possono rimanere indifferenti rispetto 1,5 (ad oggi) milioni di persone, e allora ecco il referendum vero e proprio che con il 50 +1 di si, renderà riconosciuta a livello mondiale la nuova repubblica veneta!

    Germano Sella 20 marzo 2014 17:58
  • No ghè quorum in questo tipo de referendum!!!
    I’aventi diritto al voto se no i vota no importa parkè vinse la maggioransa che ha votado SI !! OK ?!?
    AL MOMENTO SEMO A 1,5 MILIONI ma son sicuro che anca doman arriverà voti prima de sera parkè in molti ja deciso de votar venere parkè impegnadi nel laoro.
    Tegnemo presente che diversi comuni de sinistra i sa rifiutai de dare i nominativi aventi diritto de voto e quindi questi i pol essa imputadi a sabotagio delle istitusion tagliane al referendum…mejo par nojaltri gavemo anca da recriminar in questo presso le istitusion internasional.
    Insomma dovemo averghe fiducia in chi ghè stà metendo la facia, i skei el tempo trascurando laoro e fameja questi i xe i nostri eroi veneti moderni.
    W S M

    giancarlo 20 marzo 2014 18:21
  • mettete le ragioni del NO prima di indire un referendum online. Ed inoltre avreste dovuto informare meglio i cittadini veneti che tale “plebiscito” non ha valenza giuridica. Si punta sull’ignoranza e sul populismo

    emanuele 20 marzo 2014 18:22
  • Esatto l’india con il caso marò a dato una sberla all’italia ed ora non vede l’ora di darle una roversa.
    Brasile con interi stati veneti che hanno per lingua ufficiale il veneto e non certo in buoni rapporti con l’italia, vedi caso Sofri.
    Russia per ovvi motivi accentuati dal caso Crimea.
    La Cina si asterrà come sempre.
    All’itaglia non resta che abbassare le brache.

    dino 20 marzo 2014 18:23
  • La valenza giurdica è la stessa della sentenza di morte per mezzo ghigliottina a Luigi XVI re di Francia.
    Magari anche lui avrà detto che non aveva nessun valore, la legge era lui! Peccato che la fredda lama in un gennaio a place de la concorde gli abbia reciso la marcia testa.
    Ora i tempi sono cambiati, la volontà popolare è la nostra ghigliottina e ci riprenderemo ciò che ci spetta.

    alvise 20 marzo 2014 18:27
  • Emanuele ti prego se non sai le cose non scrivere.
    Ci sono 2 comitati uno del SI e uno del NO….devi trovarlo quello del NO io sono in contatto con quello del SI….che è questo ma se voti puoi votare anche no come vedi sul blog…quindi?
    Per quanto riguarda Populismo ed ignoranza penso ti stia sbagliando se leggi bene tutto anche i codici recapitati casa per casa è spiegato minuziosamente il tutto. quindi ?

    giancarlo 20 marzo 2014 18:35
  • Forza grande determinazione domani sera tutti uniti per proclamare la Nostra Indipendenza.

    elio 20 marzo 2014 18:52
  • BOICOTTIAMO la stampa di regime! Basta comprare corriere giornale di vicenza, mattino ecc.!

    erik 20 marzo 2014 18:54
  • Sentite ‘sto “sempio” sapientone pieno di contraddizioni, cita gli accordi internazionali come le leggi Italiane create solo per venir interpretate, ma perché non si è messo in prima persona a favore del NO? avrebbe convinto almeno un buon paio imbecilli come lui… http://www.youtube.com/watch?v=nAf-LTseueg

    Andrea 20 marzo 2014 19:03
  • Ha ragione Emanuele sul fatto che ci sarebbero dovute essere anche le ragioni del NO. Sarebbe costato poco rispetto a tutto il resto dello sforzo, e sarebbe stato molto importante dal punto di vista dell’immagine.

    Ma Emanuele ha anche ragione sul fatto che si punta sull’ignoranza: si veda l’affermazione sua e di molta stampa principalmente italiana che “il referendum non ha valenza giuridica” – affermazione completamente falsa eppure ripetuta continuamente per malafede e/o ignoranza. Il referendum (qualora raggiunga un “sufficiente” numero di votanti) ha valenza giuridica, anche se deve essere reso esecutivo. E questo ai sensi di diversi trattati internazionali sottoscritti dall’Italia, fra cui il c.d. “Patto di New York” del 1966, ratificato con la legge 17/10/1977 n.881. E’ importante ricordare che i trattati internazionali prevalgono su qualunque norma del diritto interno, anche di rango costituzionale (cfr. Cass.pen. 21/3/1975).

    Anonimo 20 marzo 2014 19:04
  • A Rovigo non c’è stata informazione, una vergogna!

    nadia 20 marzo 2014 19:15
  • Un referendum senza informazione è un insulto all’intelligenza dei veneti e non ditemi che la colpa è della stampa di regime. La colpa è solo del comitato promotore.

    Claudio 20 marzo 2014 19:28
  • a Istrana sono arrivati solamente oggi i codici di voto…

    luca 20 marzo 2014 19:37
  • Appunto, altro che stampa di regime. Da questo si capisce in che mani si finisce, dalla padella alla brace.

    Claudio 20 marzo 2014 19:42
  • Bonagrazia che a Istrana sono arrivati, a Roncade non si è visto nulla, qualcosa mi dice che il sindaco se le sia sbattute, d’altronde è senatrice del PD…

    Andrea 20 marzo 2014 19:44
  • CLAUDIO SCUSA …. FINALMENTE QUALCUNO CHE DICE LE COSE CHE TENTO DI DIRE TUTTA OGGI !!!
    ” Un referendum senza informazione è un insulto all’intelligenza dei veneti e non ditemi che la colpa è della stampa di regime. La colpa è solo del comitato promotore.” Da COPIARE E INCOLLARE OVUNQUE !!!!
    Loro si lamentano che le buste sono arrivate tardi, speditele prima ! Loro si lamentano che la gente non è informata , potevate informarli prima !!!
    E che dire del fatto che non c’è un minimo di accenno alle ragioni del no in questo sito dove si vota??
    E che dire del fatto che se si vota no POI COMUNQUE SARESTI COSTRETTO A CLICCARE SOPRA A UNA FACCIA PER INDICARE IL TUO CANDIDATO IN CASO VINCANO I SI ???
    DEMOCRAZIA ??? Se voi la intendete cosi, io urlo :
    SAN MARCO , TU CHE PER LORO SEI IL LORO SANTO NON PUOI ILLUMINARLI N ATTIMIN DE PIU ?? Magari dandoghe fogo !
    ahahahahaah

    EMANUEL 20 marzo 2014 19:54
  • E grande pure EMANUELE !!! Che per simpatia di nome ti copio e incollo !! Forza illuminiamoli sti beoti imbriagoni !!!
    “mettete le ragioni del NO prima di indire un referendum online. Ed inoltre avreste dovuto informare meglio i cittadini veneti che tale “plebiscito” non ha valenza giuridica. Si punta sull’ignoranza e sul populismo”

    EMANUEL 20 marzo 2014 19:57
  • Scuseme, me moiere xe brasiliana ma abitemo a Vicensa…. Porla votare anca ela?
    Dai tusi, un ultimo sforso e ndemo via da ladritalia!!!

    Stefano 20 marzo 2014 20:08
  • Vota anca ela se xe residente.
    Dai continuate a portare la voce e magari con un pizzico di insistenza, ma sempre con rispetto.

    Simone 20 marzo 2014 20:35
  • Come si fa a votare? Dove?

    Fabio 20 marzo 2014 20:51
  • @Stefano: Veneto è chi Veneto fa!!!!!

    Stefano 20 marzo 2014 22:00
  • Ci saranno stati errori e ritardi in questo referendum ma….ciò non toglie che sia la cosa più concreta che è stata fatta negli ultimi anni. c’è una buona fetta di veneti che non ne può più…..dai dessooooooo!!!!!!!!

    Anna 20 marzo 2014 22:29
  • Spero che il MIo Amato VENETO diventi SOVRANO saluti dalla svizzera

    Fabio 20 marzo 2014 22:31
  • Fabio, quando tornerai in Veneto Stato dalla Svizzera, per favore porta dei nominativi di ragazze ma solo di buona famiglia Svizzera possibilmente laureate in pedagogia, avremo bisogno di nurses per i nostri figli.

    Andrea 20 marzo 2014 23:23
  • MA ALLORA E STATO TUTTA UNA PRESA PER IL CULO!!?? BUSATO VOGLIAMO UNA SPIEGAZIONE RAPIDA!! 🙁

    Antonio 24 marzo 2014 11:06
  • Qualcuno ancora si riempie la bocca della c.d. Democrazia, cosi tira di qua tira di là , colpa tua colpa mia, e tanto non cambia nulla.
    Per quanto riguarda l’informazione di Regime, è puntuale per ricordare di pagare il Canone RAI, ma quando si tratta di vera informazione (Quella pericolosa) ….CENSURA!…..E’ la prova che i Veneti sono solo un Popolo da sfruttare!
    Viva l’Ital…..pardon, Viva il Popolo Veneto.
    NON DOBBIAMO MOLLARE!!!

    RENATO 24 marzo 2014 18:05

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: