background img
foto-3

PLEBISCITO.EU: oltre un milione veneti ha votato a metà dello svolgimento del Referendum di indipendenza del Veneto

marzo 18, 2014

Gianluca Busato: “puntiamo a raggiungere i due milioni di voti, per raggiungere l’indipendenza del Veneto in tempi immediati”

foto-3Si è conclusa la terza giornata di votazione del Referendum di indipendenza del Veneto, con il superamento della soglia psicologica del milione di voti di cittadini veneti,
Alle ore 22 del 18 marzo l’affluenza al voto è stata quindi del 28,45% sul totale degli aventi diritto, pari a 1.062.163 votanti. Le votazioni ricominceranno domani mattina alle ore 9 via web dal sito www.plebiscito.eu e dal telefono al numero 0423 40 20 16.

Ricordiamo che per votare è necessario possedere un codice di voto, che può essere procurato sempre dal sito internet www.plebiscito.eu, oppure chiamando un operatore al numero 0423 40 22 22 (dalle ore 9 alle 18).

“Ora puntiamo a raggiungere e superare i due milioni di voti – ha dichiarato Gianluca Busato – per raggiungere l’indipendenza del Veneto in tempi immediati”.

“In tutto il Veneto si sta concretizzando un’autentica rivoluzione digitale che ha già cambiato in modo plastico lo scenario politico. Il Veneto intero sta con noi, che abbiamo saputo interpretare lo spirito autentico di cambiamento e di ripristino della sovranità veneta. La fiducia che stiamo riscuotendo di ora in ora sempre più vasta ci impone ora scelte di responsabilità. Il mondo guarda a noi con speranza e apertura: stiamo dimostrando di esserne degni, con una voce di Popolo che sa andare oltre le differenze di parte e di idee, per unirsi intorno all’obiettivo comune dell’indipendenza del Veneto.”.

Ufficio stampa
Plebiscito.eu


Categories
  • Ieri sera ho voluto condividere sulla pag, dello zoo di 105 la vostra/nostra iniziativa chiedendo se potevano portare a conoscenza x chi ancora nn lo sapesse cosa stia succedendo nel Veneto cosi da portare + votanti,dopo 10 minuti ho visto che avevano rimosso il link (questo) https://www.facebook.com/venetia.indipendente?ref=stream,vabbè mi sono detto avrò sbagliato a far conoscere una cosa che nn centrava niente con la pagina.
    Oggi mi collego alla radio e x chi nn la conoscesse è una radio nazionale con il record di ascolti e danno notizia di quello che sta accadendo da noi :)certo era prevedibile che ci fossero stati insulti da parte di gente che nn aveva capito cosa vogliamo noi e gli insulti si sprecavano……..comunque molto contento di aver partecipato a far si che si allargasse la notizia,sperando in un 51%.GRAZIE A CHI HA VOLUTO TUTTO QUESTO

    MASSIMO 18 marzo 2014 23:18
  • I Veneti stanno dimostrando nei fatti di essere un Popolo nonostante l’oscuramento dei media italiani e quasi 150 anni di annientamento identitario perpetrato da uno stato baro e furfante.
    Il Veneto sta rompendo con dignità le catene italiote.
    Viva il Veneto libero !

    PierV 18 marzo 2014 23:25
  • Veneto libero!

    Luca 18 marzo 2014 23:33
  • In questo momento storico si stà realizzando un sogno coltivato per anni. Gli italiani, quelli che ci credono perché sino ad ora hanno goduto di qualche favore non possono capire noi Veneti. Infatti chi oggi si sente italiano è perché ha mangiato alla greppia statale italiana, altrimenti non può più sentirsi italiano.
    Se ne facciano una ragione coloro che anche oggi credono che noi Veneti siamo disposti ancora a tirare la carretta per “loro”…. E’ FINITA e se non finirà presto e qualcuno cercherà di frenare e frenare…alla fine quello che è successo in Crimea succederà anche qui da Voi…ci saranno le frontiere e gente a difenderle. Non esiste che noi Veneti non difenderemmo il ns. diritto all’autodeterminazione e al diritto naturale di vivere secondo le ns. usanze, la ns. cultura e la ns. storia.Quella italiana è stata una storia nata male e speriamo finisca bene. Se Carlo Cattaneo fosse stato ascoltato a suo tempo oggi non saremmo arrivati a questo punto. Pazienza la storia và avanti e come ci fù unità ( pagata da noi Veneti a carissimo prezzo sia in vite umane,sia come distruzione del ns. territorio etc..etc..etc…etc…. )è giusto aggiustare la storia ed iniziarne una nuova. Il mondo và avanti e noi Veneti vogliamo essere protagonisti e non mortificati e vessati da uno stato…..evito….
    W SAN MARCO SEMPRE

    giancarlo 18 marzo 2014 23:43
  • @PIERV: Verissimo! E’il primo grido da Popolo unito che si leva, forte e fiero, da queste macerie fetenti, dopo quasi un secolo e mezzo di schiavitù e remissione. E che grido! Ci siamo ancora, ci siamo riconosciuti finalmente, siamo qui! Viva il Popolo Veneto!!!

    MARCO 18 marzo 2014 23:49
  • Pingback: un veneto indipendente....tutto da guadagnare..ma proprio tutto - Pagina 58

  • Veneto Indipende subito. I media non ne parlano, io vivo a londra e devo chiamare in Italia ed avvertire la gente che c’e’ un referendum in corso!! Assurdo. Non mi riconosco piu’ nel paese in cui sono nato, mi identifico ovunque come Veneto e sono fiero di essere Padovano e di disconoscere Roma, paga paga e pesci in faccia. Stop. Ciao Italia, Veneto Libero.

    Michael Destro 19 marzo 2014 3:19
  • Chiedo scusa, aggiungo che ovviamemte tutte le principali testate inglesi, hanno menzionato il caso Veneto…

    Michael Destro 19 marzo 2014 3:21
  • La vergogna dei giornali nazionali si spreca. La tecnica è la solita: silenzio ASSOLUTO e verso la dirittura di arrivo letame a vagolate. Apri il corriere e parlano di Renzi o di Berlusconi apri repubblica e parlano di Berlusconi e Renzi. nessuno scrive della FORZA DEL POPOLO VENETO e del disagio che lo stato crea a noi che siamo non il motore dell’ italia, ma gli schiavi di questo stato inesistente. Se l’ italia non avesse le alpi e il mare avremo i confini segnati con il righello come l’ africa visto che nessun popolo italiano ha deciso di unirsi in un unico stato. Forza ragazzi, no sarà questa la mossa risolutiva, ma per Roma ed il resto dell’ italia che ci odia sarà una bella lezione e motivo di VERGOGNA!!!!

    Andrea 19 marzo 2014 7:27
  • Ciao amici. Vi seguo con molta solidarieta’ da Edimburgo. Noi ormai siamo a 6 mesi dal referendum e il YES Campaign e’ a tutto gas, cio ha anche scatenato le ire degli avversari contro di noi per fortuna con il solo effetto di incrementare i consensi per una Scozia Independente. Non mollato, voi siete l’Italia che mi piace e nella quale avrei voluto crescere mio figlio. Invece abbiamo dovuto lasciare l’Italia perche’ non si puo crescere un bambino a un uomo di valore in un paese che ormai ha perso identita’ e orgoglio. Vi tifo forte e saluto tutti quelli che ho incontrato su Carlton Hill settembre scorso. Abbiate fiducia e coraggio, qualcosa nel mondo sta cambiando, i popoli si stanno riscoprendo e nulla e piu potente di un popolo che si riscopre famiglia. Ciao!

    CAROLINE 19 marzo 2014 8:06
  • E’ assolutamente necessario propagare l’informazione che riguarda la votazione per l’indipendenza veneta, siamo prossimi a una dimostrazione schiacciante della volontà del popolo veneto, che con coraggio e autodeterminazione sta dimostrando pacificamente la propria volontà di autogovernarsi. L’informazione dei giornali e delle televisioni è asservita al potere criminale di chi governa l’Italia e si astiene dietro comando, di fare informazione in tutto il paese, per sminuire questa azione unica e prepotente che porterà il veneto all’indipendenza.

    franco 19 marzo 2014 8:32
  • Scusate ma Ansa è l’unico sito di informazioni che non parla del Referendum dopo tre giorni?
    Sulla pagina tematica del Veneto non vi è la minima traccia del 1.000.000 di voti fino ad ora raccolti!

    guido 19 marzo 2014 9:06
  • la censura italiana ha retto per qualche giorno. Ora però è su tutte le pagine dei maggiori quotidiani stranieri.
    Questa è una notizia di oggi: il governatore Luca Zaia è stato invitato dalla stampa estera, a Roma, proprio per spiegare cosa sta avvenendo in Veneto. Segno che un certo rilievo internazionale l’hanno ottenuto.
    Se cerchi informazioni scrivi su google: referendum veneto o meglio ancora referendum venice, trovi cosa dicono i giornali stranieri.

    Andrea 19 marzo 2014 9:18
  • Ho ascoltato stamattina il telegiornale regionale Rai 3 e, per la prima volta, i giornalisti hanno accennato al referendum in corso, dicendo però nato sulla scia di quello svoltosi in Crimea… Non sanno, o non vogliono dire, che in Veneto il referendum è stato proposto da molto più tempo….. Forza Veneti!

    Mans 19 marzo 2014 9:21
    • Russis Today anche questa mattina ha mandato in onda uno special sul Referendum in Veneto. E’ fatto molto bene e parla anche dell’identita’ veneta. Ci dovrebbe essere un video sul loro canale Youtube. Se avete qualcuno che puo tradurlo e sottotitolarlo lo potete diffondere nel vostro sito.
      Saluti 🙂

      CAROLINE 19 marzo 2014 9:38
  • Pingback: “Verschwiegenes Referendum” im Herzen der EU – Kritische Leser zwingen Qualitätsmedien in die Knie! |

  • @ MASSIMO , l avevo scritto anche io a Mazzoli, che tanto ha da sputare sull italia a sulla politica, invitandolo a farsi cittadino Veneto se non scappa negli USA… credi si sia degnato anche di rispondermi con un ‘ficente … zero !

    Sandro 19 marzo 2014 9:35
  • Lo so che sembra incredibile, ma questa censura pavida e scomposta fa comprendere meglio di mille parole il vero volto dell’italia: oppressivo, dileggiante, francamente ostile nei confronti del nostro Popolo, come è stato fin dal primo giorno di occupazione delle nostre terre. E’ l’esatto profilo della dittatura occultata in cui viviamo, a cui è finalmente scivolata la maschera e che mostra il suo vero volto, censorio e schiavista. Credo serva a tutti per meditare, e per capire fino in fondo come stanno realmente le cose.

    MARCO 19 marzo 2014 9:40
  • Pingback: VENETO: RAGGIUNTO 1 MILIONE DI VOTANTI IN 3 GIORNI DI CONSULTAZIONE PER L’INDIPENDENZA. OBIETTIVO FINALE: 2 MILIONI DI ELETTORI | Catena Umana

  • Dall’estero:

    guido 19 marzo 2014 11:17
  • …fatto, ho votato SI per ridare il VENETO ai nostri figli e alle generazioni future…

    MAURIZIO 19 marzo 2014 12:32
  • 21 miliardi di euro regalati ogni anno allo stato centralista e che succede quando ci sono le periodiche alluvioni? Che dicono alla gente disperata che ha perso mobili, elettrodomestici e forse anche l’azienda? ci sono «serie difficoltà di cassa» (Letta).
    Siamo stufi di domandare la carità per riavere una piccola parte dei soldi che ci preleva ogni anno l’Italia!

    vittorio 19 marzo 2014 14:41
  • Oggi è la festa dei papà, ma ogni padre veneto dovrebbe aver il buon senso ed il dovere morale di votare al referendum per dare un futuro ai nostri figli qui nella nostra terra. Mia figlia sta facendo l’università ma mi ha già detto che dovrò stare tranquillo quando partirà per l’estero per farsi un futuro come a fatto suo nonno. Cosa aspettiamo, abbiamo visto tutti e le prove sono inequivocabili che la libertà di stampa non esiste in italia. Subito Veneto libero e venerdì tutti a Treviso per sostenere la vera lotta per la LIBERTA’.

    maurizio 19 marzo 2014 16:58
  • Kompliment über Euren Mut!! Die Deutschen Medien wollten Euch verschweigen aber sie wurden mit Protestbriefen bombadiert. Die Deutsche Bevölkerung wacht immer mehr auf und die Mehrheit findet auch Putins Weg richtig. Europa verkommt zu einem aggressiven Monster und Frau Merkel ist der Kopf. Gott beschütze uns Alle! Euch viel Erfolg und unendlichben Respekt.

    Elke Steirer 19 marzo 2014 19:25
  • Danke dir Elke, hoffen dich bald im unseren eigenen freien Land begruessen zu koennen

    Marco 19 marzo 2014 22:12
  • Ieri sera ho incontrato una mia amica e, naturalmente, le ho chiesto se avesse votato per il Referendum Veneto Indipendente… la risposta è stata: ” Si, l’ho fatto 15 giorni fa, presso un gazebo della Lega”…… Ho capito che in effetti aveva confuso il voto dato alla Lega…. Le ho quindi spiegato la differenza e stamattina ha votato per il SI. Mi chiedo: ma la Lega ha intenzionalmente boicottato il voto dei Veneti? Sentire la gente che, in tutta coscienza ed in buona fede, ha dato un voto ad una proposta di referendum indetta dalla Lega, ha creato secondo il mio punto di vista una gran confusione a discapito della reale richiesta di indipendenza dei veneti….. Questa è malafede della Lega, per cortesia, se non è così, smentitemi…. Se non raggiungiamo i 2.000.000 di voti, la colpa è della Lega.

    Mans 20 marzo 2014 9:49
  • è tutto a senso unico : stanno facendo votare un referendum dove chi si vuole informare su questo sito sulle ragioni del NO. Troverà scritto : A breve pubblicheremo le ragioni del Comitato del No. Si, magari a votazioni terminate .
    Vi pare una cosa seria e sensata utilizzare un istituto democratico come il referendum in questa maniera solo per fare propaganda demagogica sui numeri dei votanti che votano solo di pancia sapendo qualche PRO e nessun CONTRO di tale voto ? Suvvia… se questo è l inizio , tanti auguri per il proseguimento.

    EMANUEL 20 marzo 2014 10:38
    • @ Emanuele scrivo dalla Scozia dove mi sono trasferita e anche noi come saprai siamo alle prese con un imminente referendum per l’indipendenza. Io ovviamente sono per si e molto attiva. A nessun livello di campagna per il si ci e stato chiesto di pubblicare le motivazioni del no semplicimente perche’ sta a loro farlo. Qui hanno fatto poco a spiegare la loro posizione, noi tantissimo e ora Londra trema perche’ sondaggi dicono “yes Scotland can”.

      CAROLINE 20 marzo 2014 10:53
  • Radio 2 sfotte i veneti.

    Paolo 20 marzo 2014 10:53
  • Caro Emanuel, come scrive Caroline sta a noi informarci…Io, prima di votare, mi sono documentato molto e comunque se uno non è d’accordo, basta che non voti, è semplice democrazia. Quello che purtroppo manca è l’informazione dei mezzi di stampa che come al solito sono sempre a senso unico, vedi la Rai ed anche le emittenti locali. Se in tutto il mondo se ne parla, vuol dire che qualcosa sta succedendo, qui da noi. In Italia, e ripeto in Italia, zero assoluto. Perciò non dare la colpa ai promotori di questa iniziativa se non ti diranno mai perché votare NO.

    Mans 20 marzo 2014 11:09
  • Pingback: “Verschwiegenes Referendum” im Herzen der EU – Kritische Leser zwingen Qualitätsmedien in die Knie! | Der Honigmann sagt...

  • Pingback: Sezession als Mittel der Wahl?! | Schnappfischkapitalismus

  • @Mans e Caroline … tutto il mondo ne parla cosa? Due tre articoli in altrettante testate giornalistiche diventa : Tutto il mondo ne parla? … Sapete che i giornalisti vengono pagati un tot ad articolo e qualcuno avrà pur pensato di farne uno prendendo questo spunto… come dargli torto.. in Italia non se ne parla… magari fosse vero… non perchè non bisogna… ma perchè l impostazione di questa farsa, sia per il modo in cui si è informata la popolazione : ZERO . Quindi voteranno solo i simpatizzanti . Sia per le date.. una domenica e 5 giorni feriali funzionali a chi dalla scrivania può votare anche per altri. , e infine per i numeri , non è possibile abbiano votato 1 milione e 300 mila persone.. .questo perchè vorrebbe dire che una su 3 ha votato e… ho vivo in un isola io (a Limena dove c’è la Lega Nord) … o comunque qui la percezione non è nemmeno di uno su dieci.. compreso miei amici di Rovigo Verona e Vicenza.. anche loro dicono che c’è la nebbia a riguardo.. quindi dove li avete beccati questi 1su3 ? Qualcosa non torna, nemmeno alle primarie del PD c’è stata una partecipazione percentuale cosi ampia.. eppure Renzi (che io non stimo) piace… è tutto cosi anomalo.. i torni non contano e vabbeh cosi…

    EMANUEL 20 marzo 2014 14:30

Love me with a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *