background img

L’INDIPENDENZA DELLA REPUBBLICA VENETA NELLA MODERNITÀ

Risoluzione n.2/2014 della Delegazione dei Dieci

vicenza-6La Delegazione dei Dieci della Repubblica Veneta, in virtù dei poteri conferitele con il Plebiscito Digitale per l’indipendenza della Repubblica Veneta del 16-21 marzo 2014, riunitasi in Treviso il 12 settembre 2014 alle ore 21 presso la sede legale di Plebiscito.eu, alla presenza di Selena Veronese, Silvia Gandin, Stefano Vescovi, Gianfranco Favaro, Claudio Rigo e Gianluca Busato, constatata la presenza del numero legale della maggioranza dei propri membri atto a deliberare previsto dal Regolamento Generale del Plebiscito Digitale inviato per approvazione a tutti i comuni del Veneto, all’unanimità approva la seguente Risoluzione.

“L’INDIPENDENZA DELLA REPUBBLICA VENETA NELLA MODERNITÀ”

La Delegazione dei Dieci, considerata la situazione generale e la necessità di operare con assoluta incisività nel quadro geopolitico giudicato estremamente favorevole, ribadisce la propria totale fiducia nel Presidente Gianluca Busato, approva il piano strategico e sistemico concepito e in attuazione dal mese di agosto 2014, approva tutte le decisioni adottate dal Presidente in tale periodo e gli conferma ogni e più ampio mandato ad operare anche per il futuro.

La Delegazione dei Dieci stigmatizza l’opera scientifica di disinformazione messa in atto artificiosamente per tentare di screditare e destabilizzare la struttura Istituzionale della Repubblica Veneta.

La Delegazione dei Dieci agisce quale primo organo legittimo della Repubblica Veneta in virtù dell’ampio mandato elettorale ricevuto dal Popolo Veneto e biasima ogni tentativo, pur dettato da buoni propositi, di ingerenza indebita nell’esercizio delle proprie funzioni.

La Delegazione dei Dieci è consapevole che l’ottenimento della piena indipendenza della Repubblica Veneta va perseguito in modo legittimo, pacifico e democratico con l’utilizzo sapiente degli strumenti organizzativi ed economico-finanziari della modernità.

Ogni altro tentativo romantico, ma anti-moderno, deve essere considerato quale distrazione dall’obiettivo e spreco di risorse umane, economiche e temporali che pregiudica l’obiettivo finale.

A tale scopo la Delegazione dei Dieci chiede a tutti i cittadini veneti e in particolare ai volontari della Repubblica Veneta di partecipare attivamente all’attuazione del piano strategico individuato per l’ottenimento della piena indipendenza, assumendosi ognuno le proprie responsabilit.

Nessuno ci regalerà la nostra libertà.

Nessuno potrà sottrarcela dopo che l’avremo saputa conquistare.

Treviso, 12 settembre 2014

Delegazione dei Dieci
Repubblica Veneta

Scarica l’atto originale

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: